In un periodo di crisi come questo, è ancora più difficile trovare lavoro in Italia. Il numero delle imprese che chiudono i battenti ogni giorno è allarmante, esattamente come lo è quello dei disoccupati, soprattutto tra i giovani. Una 'boccata d'ossigeno' per chi è senza lavoro arriva però dall'Agenzia delle Entrate che, nell'arco dei prossimi tre anni, ha intenzione di assumere ben 1100 nuovi funzionari al fine di potenziare la propria struttura e migliorare di conseguenza la lotta all'evasione fiscale e l'attività di controllo e rientro dei capitali detenuti illegittimamente all'estero.

Come ci si può candidare per il concorso?

Il bando del concorso, che si rivolgerà a laureati in diverse discipline, ancora non è stato pubblicato ma lo sarà a breve (entro il prossimo mese di giugno). È quindi opportuno monitorare costantemente l'apposita sezione dedicata ai concorsi sul sito dell'Agenzia delle Entrate per rispondere prontamente ed inviare la propria candidatura.

I candidati dovranno affrontare diverse prove. I risultati ottenuti, come sempre, produrranno una graduatoria che consentirà appunto di individuare i migliori, ovvero coloro che risulteranno vincitori del concorso. Per loro, dal 1 luglio del 2014, inizierà un periodo di tirocinio (retribuito) della durata di sei mesi. Al termine di questo training ci sarà un'ulteriore prova selettiva, una verifica sulle competenze acquisite. Chi la supererà, sottoscriverà un contratto a tempo indeterminato, una vera 'chimera' di questi tempi. Un'opportunità dunque, da non lasciarsi sfuggire.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto