L'Unione Europea - tramite EPSO, società operativa dal 2003, che si occupa di selezionare personale altamente qualificato per conto delle Istituzioni e delle Agenzie Ue - sta cercando tecnici di talento, motivati e specializzati in vari settori dell'edilizia, da impiegare in Belgio e Lussemburgo.

In particolare, la ricerca è mirata ad individuare elementi ambosessi - ai quali potranno essere assegnate competenze dirigenziali, esecutive, di supervisione e controllo - negli ambiti del condizionamento dell'aria, dell'ingegneria elettromeccanica ed elettrica, del design architettonico e di interni, del project management, della salute e sicurezza sul lavoro, dell'igiene, della sicurezza.

Da quanto riportato nel sito, non vi sarebbe nessun limite di età.

Oltre la comprovata esperienza negli specifici settori - almeno tre anni di operatività professionale ed una laurea attinente con i profili richiesti, oppure sei anni di operatività professionale ed un diploma di scuola superiore tecnica - vengono considerati requisiti ulteriori le competenze nell'ambito della gestione economica ed amministrativa, una conoscenza informatica basilare; per alcuni settori, si richiede anche la conoscenza di un software CAD.

Possono proporsi tutti i cittadini dell'Ue, che - oltre la propria lingua madre - debbono saper utilizzare fluentemente un'altra lingua a scelta fra inglese, francese e tedesco.

Ogni candidato può proporsi per un solo profilo, e per ogni profilo si richiedono competenze definite, specificate all'atto dell'iscrizione da effettuarsi sul sito EPSO (europa.eu), ove è possibile registrarsi, compilare l'apposito form e presentare la propria candidatura, inviando il curriculum vitae entro il 1° aprile 2014, alle ore 12.00.

La selezione avviene in più fasi: dapprima viene effettuato lo screening delle candidature ricevute, per individuare coloro che hanno oggettivamente i requisiti per partecipare alla gara; in presenza dei criteri di eleggibilità, i candidati sono invitati a Bruxelles, per prendere parte al test che ne determinerà il livello di competenze tecniche in ambito edilizio tramite questionari a risposta multipla, da svolgersi nella propria lingua madre.

In un secondo tempo, verranno proposti esercizi per verificare la conoscenza della seconda lingua, consistenti in un colloquio sulle competenze generali e specifiche del campo per il quale ci si propone, l'analisi di un caso di studio ed un esercizio di gruppo. Per coloro i quali ottengono i migliori punteggi, seguirà un colloquio con le Istituzioni Ue che procederanno all'assunzione.

A fronte della notevole severità della selezione, volta ad individuare le migliori professionalità, l'offerta è di un compenso base attorno ai 3.400 euro al mese (quaranta ore lavorative a settimana), con contratti a lungo termine, opportunità di carriera, benefit ed eventualmente la possibilità di trasferirsi definitivamente con tutta la propria famiglia.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!