Cesare Damiano ha definito la situazione delle Pensioni Quota 96 e degli esodati come un vero e proprio errore, che ha pagato il cittadino. Questo però non serve a rincuorare gli appartenenti alle categorie, che a pochi mesi (o giorni) dalla fine dell'anno scolastico, non hanno ancora nessuna speranza di andare in pensione.

Il Governo Renzi aveva promesso di porre rimedio all'errore che ha impedito a queste due categorie l'accesso alla pensione, ma dato che ancora non è stato fatto nessun passo in avanti sta per esplodere la protesta.

Quota 96 in protesta a Roma il 2 luglio: luogo e orario

La protesta dei Quota 96 si sposterà da Montecitorio al Ministero del Lavoro e poi ancora al MEF. Il programma è il seguente:

  • ore 9:00 davanti a Montecitorio,

  • ore 12:00 fino alle 14 circa ci si sposterà al Ministero del Lavoro in via Veneto,

  • ore 15:00 si va davanti al MEF, in via XX Settembre, per continuare la manifestazione fino alle ore 18.

La protesta riguarda anche gli esodati e le pensioni dei macchinisti ferrovieri.

Chi volesse sostenere la protesta delle categorie su citate potrà aderire il 2 luglio agli orari e nei luoghi indicati.

Pensioni Quota 96, esodati: sfiducia nel Governo Renzi

Come a seguire uno schema a cui purtroppo ci stiamo abituando, il Governo Renzi continua a rinviare le questioni dei Quota 96 e degli esodati.

In particolare per i Quota 96, il termine per prendere un provvedimento sta per scadere (31 agosto) e la fiducia cala.

Nel DEF 2014 era stato indicato anche il modo per trovare la copertura finanziaria, ma fino ad oggi non si è fatto nulla per mettere in pratica le intenzioni annunciate.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Le promesse fatte dal Governo, saranno mantenute? Cosa ne pensate? Lasciateci un commento con la vostra opinione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto