La Salute e sicurezza sul lavoro riguardano tutti. Un ambiente lavorativo sano e sicuro, capace di valorizzare i lavoratori e creare una cultura positiva, migliora Benessere e prestazioni della collettività e dell'azienda. Fornire aiuto e orientamento ai lavoratori e datori di lavoro, migliorare la comprensione del problema legato allo stress lavorativo, ai rischi psicosociali e sponsorizzare gli strumenti pratici utili alla prevenzione, ciò è negli obiettivi espliciti della campagna 2014-2015 «Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro-correlato», organizzata dall'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA).

"Lo stress lavoro-correlato insorge quando le esigenze lavorative sono superiori alla capacità del lavoratore di affrontarle". "Lo stress lavoro-correlato è un problema a livello di organizzazione e non una colpa personale". Una cattiva gestione dei rischi psicosociali porta a problemi di salute, affaticamento, deconcentrazione, più errori, problemi in famiglia, abuso di sostanze e abitudini pessime che creano dipendenza.

I motivi che procurano ansie e stress a lavoro sono:

  • Lavoro molto impegnativo e/o tempo a disposizione insufficiente per completare le attività;
  • Richieste discordanti e ruoli non chiari;
  • Incoerenza tra le esigenze del lavoro e competenze del lavoratore;
  • Mancato coinvolgimento del lavoratore nelle decisioni che lo interessano e sui modi di compierlo;
  • Lavorare troppo da soli, subire violenza fisica, molestie psicologiche e sessuali, aggressione verbale, subire umiliazioni e intimidazioni, ambiente ostile;
  • Sentirsi isolati dalla dirigenza e dai colleghi e scarse relazioni interpersonali;
  • Distribuzione ingiusta dei carichi di lavoro, premi economici, promozioni, compiti monotoni;
  • Livelli di comunicazione inefficace e poca trasparenza;
  • Impossibilità nel conciliare impegni lavorativi e privati;
  • Mancata formazione;
  • Precarietà lavorativa.

Gli studi più recenti suggeriscono che circa la metà dei lavoratori considera comune lo stress lavoro-correlato nel proprio ambiente lavorativo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

In Europa è il secondo problema di salute più frequente correlato al lavoro. Il 50-60% di tutte le giornate lavorative perse è da ricondurre allo stress lavoro-correlato e ai rischi psicosociali. Un lavoratore su sei ha problemi di salute mentale durante la vita lavorativa. A livello nazionale, i costi sono quantificati in milioni di euro. Ci vuole più impegno dei leader che devono ispirare e motivare i lavoratori, essere aperti e disponibili, incoraggiare a lavorare per obiettivi e con responsabilità.

È prevista una guida che vuole motivare i datori di lavoro ad affrontare i rischi psicosociali legati al lavoro e incoraggiare le piccole imprese europee a mettere in atto una gestione del rischio psicosociale sistematica ed efficace. È importante unificare l'agire del management aziendale alla partecipazione dei lavoratori in modo tale che entrambe le parti siano attive e pronte a lavorare insieme per affrontare i rischi psicosociali e lo stress lavoro correlato.

Il kit di strumenti per la campagna dell'EU-OSHA fornisce consigli pratici e indicazioni su tutti gli aspetti della gestione di una campagna e comprende: consigli sulla pianificazione di una campagna; definizione degli obiettivi della campagna; scelta del messaggio principale della campagna; branding e come raggiungere il pubblico; valutazione del successo della campagna.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto