L'Italia pare stia in qualche modo rinascendo almeno per quanto riguarda il settore lavorativo, tanto è vero che sono molti i Comuni su tutto il territorio nazionale ad aver indetto nuovi Bandi di Concorso e non solo, poiché sono tante anche le società che propongono nuove assunzioni mediante concorsi.

Nonostante nel nostro paese vi siano molte offerte di lavoro sono ancora molte le persone che non riescono a trovare una posizione consona al proprio sapere e da qui nascono situazioni economiche veramente difficili per molti nuclei familiari.

Oggi in questo articolo affronteremo un problema che a quanto pare tocca molte persone, ovvero la Disoccupazione, ma in merito a ciò la Legge di Stabilità ha introdotto una novità che riguarda il sussidio di disoccupazione che va a cambiare la retribuzione a quei soggetti che non hanno un impiego, scopriamo insieme di che cosa si tratta.

ASPI, Assicurazione Sociale Per l'Impiego: che cosa cambia, chi ne può beneficiare, quali sono i requisiti richiesti, come presentare la domanda

La Legge di Stabilità ha introdotto una nuova normativa a favore dei disoccupati, tanto è vero che il sussidio è conforme alla norma sia per i lavoratori dipendenti che hanno perduto l'impiego che per i dipendenti con un contratto a progetto oppure a tempo determinato.

Pubblicità
Pubblicità

La suddetta nuova indennità si accosta all'odierna indennità di disoccupazione a requisiti ridotti e concede una quota che può giungere sino ai 1000 euro mensili.

Del nuovo sussidio per la disoccupazione ne potranno beneficiare i dipendenti che hanno perduto l'impiego non per volontà propria, inerenti alle successive tipologie:

  • Lavoratori con contratto a tempo determinato delle Pubbliche Amministrazioni.

  • Apprendisti.

  • Figure artistiche con un legame lavorativo subordinato.

  • Soci dipendenti di cooperative con un legame lavorativo subordinato.

I requisiti richiesti dalla nuova ASPI sono:

  • Condizione di disoccupazione non voluta.

  • Pagamenti perlomeno di due anni di assicurazione verso la disoccupazione.

  • Pagamenti perlomeno di un anno di contributo verso la disoccupazione dei due anni antecedenti l'avvio del lasso di tempo di disoccupazione.

Per presentare la domanda si dovrà richiedere il nuovo sussidio di disoccupazione non oltre i 2 mesi dalla partenza della fase di tempo indennizzabile, trasmettendo la certificazione all'Inps.

Per altre info connettersi al sito online della Nuova ASPI del vigente sito web dell'INPS.

Leggi tutto