Ci sono due categorie di lavoratori in attesa da tempo di risposte o ultime novità dal Governo in tema di pensione: i lavoratori precoci e quelli che aspettano di andare in pensione con il regime sperimentale detto Opzione Donna Inps. Quali sono gli scenari in vista per questi lavoratori? Cosa bisogna aspettarsi nei prossimi mesi? Per l'opzione Donna Poletti ha promesso un intervento a breve, mentre la Class Action, come vi spiegheremo tra poco, continua. I lavoratori precoci sono in attesa di una soluzione per accedere alla Pensione anticipata, le parole di Boeri di ieri lasciano intravedere qualche speranza per il futuro, ma le tempistiche non sembrano brevi.

Pensione Opzione Donna INPS 2015: novità da Poletti e Class Action

La battaglia del Comintato Opzione Donna INPS continua su tutti i fronti. Come saprete il regime sperimentale che consente il prepensionamento a 57 anni e 3 mesi con il metodo contributivo nel 2015 è fermo, in attesa di una risposta dal Governo che dica all'INPS se considerare valide le domande presentate quest'anno o meno. Il comitato guidato a Dianella Maroni è pronto a muovere una class action contro l'INPS, presentandosi al Tar del Lazio: Per tutti coloro che vogliono aderire, c'è tempo fino al 15 marzo, semplicemente andando sulla pagina facebook del comitato (il gruppo è chiamato "comitato opzione donna).

Proprio ieri a Milano il Ministro del Lavoro Poletti ha risposto ad una delegazione del Comitato che voleva ricordare la situazione, dicendo che conosce bene la questione e che arriverà una risposta. Quando e in che tempi non ci è dato però saperlo...

Pensione lavoratori Precoci: ultime novità, speranze riforma Boeri?

Per quanto riguarda un altra categoria sensibile, si aspettano novità per la Pensione dei lavoratori Precoci.

Come sempre in prima fila a chiedere al Governo una soluzione c'è proprio un esponente del PD, Cesare Damiano, che chiede un prepensionamento per i lavoratori precoci e chi fa lavori usuranti. Dal Governo al momento non arrivano risposte, ma uno spiraglio si apre con le parole di ieri del presidente dell'INPS Boeri, che ha detto la sua idea di pensione anticipata, aprendo ad una possibilità di accesso in anticipo in cambio di un calcolo contributivo sull'assegno pensionistico.

Sarà questa la soluzione giusta? Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti e se volete cliccate segui in alto!

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!