Le ultime notizie di oggi 3 marzo sulla Pensione Anticipata 2015, tema delicato e che da mesi è al centro di un dibattito politico, ci riportano le parole di Tito Boeri, nuovo presidente dell'Inps che in una lunga intervista a Corriere della Sera ha tracciato il suo piano e le novità che ci saranno da parte del suo istituto. Si passa così dalla riforma della Governance, alla busta arancione, senza dimenticare la sua idea di riforma Pensioni, che prevede un sistema più flessibile per uscire dal mondo del lavoro in anticipo.

Pensione Anticipata 2015, ultime novità di oggi, il piano di Boeri

Tra le molte dichiarazioni dell'intervista di Boeri, partiamo subito con il riportare le più interessanti per la Pensione Anticipata 2015. Il presidente dell'INPS non ha modificato le sue idee che già aveva prima di entrare in carica e anche oggi ha ribadito come soluzione per un pensionamento anticipato la possibilità di un calcolo contributivo per consentire una pensione anticipata a scapito di assegni un po' più leggeri. Il vero scoglio per far partire questa sua idea sembra però essere l'Unione Europea: " prima bisogna convincere la Commissione europea, perché purtroppo i conti pubblici vengono considerati nella loro dimensione annuale anziché sul medio-lungo periodo." Boeri non perde di vista anche un altra sua idea di tempo fa, ossia uno studio sulle pensioni d'oro per poter valutare quali tagli fare per consentire un risparmio (si parla di circa 4 miliardi di euro) da poter utilizzare per le pensioni più basse.

Ultime notizie e novità Pensione INPS: trasparenza e riforma della governance

Tra i molti altri temi trattati nell'intervista, Boeri ha toccato anche quello della trasparenza, che ha definito come la sua Priorità per l'INPS. A questo proposito dovrebbe arrivare entro l'anno la Busta Arancione, ossia un modo per vedere la propria stima della pensione tramite l'accesso al sito o appunto via "busta arancione" per chi non ha internet.

Per i temi Boeri parla di 2015 per i privati e 2016 parasubordinati e poi gli altri. La riforma della Governance infine va fatta insieme all'INAIL e la proposta al Governo è un CDA di soli 3 membri e uno snellimento del CIV (consiglio di indirizzo e vigilanza) che deve tornare ad esser solo un organo di controllo. Voi cosa ne pensate? Fateci sapere nei commenti se la proposta di Pensione Anticipata 2015 di Boeri vi soddisfa e cliccate segui per esser aggiornati con le prossime news e novità sulle pensioni!

Segui la nostra pagina Facebook!