E' un fiume in piena il presidente dell'Inps Tito Boeri quando parla della riforma Pensioni e della revisione della legge Fornero. "Ricaricato" dal ministro del Lavoro Giuliano Poletti, che ha confermato l'impegno dell'esecutivo a modificare la riforma previdenziale del Governo Monti, l'economista bocconiano chiamato dal premier Matteo Renzi ai vertici dell'Istituto nazionale per la previdenza sociale, ripropone senza tante preoccupazioni dopo le polemiche sollevate sui tagli alle pensioni la sua ricetta per rendere più equo e sostenibile il sistema pensionistico.

Riforma pensioni 2015, la ricetta di Boeri per cambiare la legge Fornero

In un'intervista pubblicata questa mattina sul quotidiano La Repubblica, Boeri anticipa alcuni dei punti che faranno parte della proposta organica dell'Inps che arriverà a giugno per le correzioni alla legge Fornero. Quindi torna a parlare di "una maggiore flessibilità di uscita dal lavoro" per la pensione anticipata. Nessun passo indietro sul prelievo di solidarietà dalle pensioni più alte, Boeri la mette così: bisogna "armonizzare le regole previdenziali per tagliare i privilegi e per recuperare - ha spiegato il presidente dell'Inps - le risorse per rendere più equo il nostro welfare".

Ma prima della riforma pensioni, insieme all'operazione trasparenza, l'Inps vuole "realizzare un'operazione socialmente importante: pagare dal prossimo mese di giugno - ha spiegato Boeri - tutte le prestazioni Inps: dalle pensioni alle indennità di accompagnamento". L'intenzione è quella di pagare le pensioni "il primo di ogni mese - ha sottolineato l'economista- e non più come adesso in date differenti in relazione al fondo di gestione e alla prestazione".

E nonostante le rassicurazioni del governo, sindacati e partiti - sia di minoranza che di maggioranza - insistono per rottamare la Fornero, tra i più attivi su questo fronte la Lega nord di Matteo Salvini. "Se Renzi ha scoperto di notte un tesoretto di un miliardo e mezzo sotto il cuscino - ha detto oggi il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, intervenendo oggi all'assemblea del Monte dei Paschi di Siena - la priorità e che lo reinvesta sostenendo le vittime della legge Fornero che oggi arriva al millesimo giorno di applicazione.

Una legge - ha ribadito Salvini annunciando ostruzionismo parlamentare - infame".

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!