Renzi ha annunciato il suo piano rimborsi per restituire quanto dovuto ai pensionati in seguito alla sentenza che ha definito incostituzionale il blocco delle rivalutazione Pensioni per il 2012 e il 2013: in poche parole, il Governo provvederà alla restituzione, ma non verrà restituito quanto dovuto e soprattutto non a tutti. Scopriamo tutti i dettagli nel particolare, gli importi dei rimborsi e i "requisiti" previsti dal piano Renzi.

Pubblicità
Pubblicità

Rimborso pensioni: come funzionerà e chi lo riceverà?

Le parole del Premier sono state piuttosto chiare, lo Stato italiano non può provvedere alla restituzione di quanto è stato tolto con il blocco della rivalutazioni pensioni per il biennio 2012-2013 in quanto mancano i fondi necessari, precisamente circa 18 miliardi di euro. Questo non significa che il Governo non farà nulla a riguardo, un primo piano è stato già delineato e lo stesso Renzi ha rilasciato le prime informazioni ufficiali.

Pubblicità

L'importo del rimborso varierà a seconda della pensione percepita e non tutti riceveranno quanto è stato sottratto. Per il momento, tutti coloro che ricevono un assegno pensionistico di 3200 euro lordi o superiore sono totalmente esclusi dal piano della restituzione. Chi invece riceve un assegno di massimo 1700 euro lordi, sarà rimborsato con un bonus pari ad un massimo di 500 o 750 euro (forse una tantum, ma resta da chiarire).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Matteo Renzi

Il bonus previsto sarà pari a 450 euro per chi riceve attualmente un assegno di massimo 2200 euro lordi e a 278 euro per chi invece può contare su una pensione di 2700 euro mensili. Restano ancora alcuni punti da chiarire, ma quello che è certo è che questo rimborso non restituirà quanto realmente dovuto ai pensionati italiani. Stando sempre alle dichiarazioni di Renzi, i fondi per questo intervento inaspettato saranno prelevati da un fondo riservato ad interventi contro la povertà.

Se siete interessati all'argomento pensioni e volete essere sempre aggiornati, vi invito a cliccare il tasto "Segui" in alto a sinistra per ricevere le ultime notizie. Vi ricordo anche la possibilità di votare la news appena letta selezionando da 1 a 5 stelle in alto a destra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto