Come c'era da aspettarsi, cominciano a spuntare le grane per il Miur riguardanti il suo piano di assunzioni. Di che si tratta? Ebbene, a fronte degli oltre centomila posti promessi dalla Buona Scuola, a conti fatti, mancherebbero già, di fatto, ben 3.124 docenti.

Questo è il dato che emerge da una ricerca condotta dalla rivista specializzata 'Tuttoscuola' e che testimonia, ancora una volta, come chi ha progettato questa riforma avesse ben poca conoscenza e dimestichezza con la 'scuola reale', quella che si vive tutti i giorni.

Infatti, se si incrociano le tipologie dei posti liberi con le graduatorie dei docenti, si è scoperto che nella scuola media inferiore mancherebbero all'appello poco più di 1000 professori, mentre in quella superiore sfioriamo quota 2000.

Scuola, assunzioni Miur: mancano oltre 3.000 docenti, ecco dove

Quali sono le classi di concorso dove non è possibile reperire un numero sufficiente di insegnanti? Mancano professori soprattutto nelle materie tecniche come Laboratorio per l'edilizia, tecnica dei servizi o discipline meccaniche, ma, per esempio, mancano anche quasi 200 docenti dilingua spagnola e addirittura quasi 700 per la chimica.

Attenzione, perchè questi dati si riferiscono alle fasi 0 e A della procedura e quindi tutto lascia presupporre ad un peggioramento della situazione nelle prossime fasi, la B e C.

Assunzioni scuola: meglio le supplenze, NO agli abilitati

La situazione rischia di assumere contorni assurdi e grotteschi se pensiamo alle migliaia di precari abilitati che sono stati esclusi dal piano assunzioni (e rimandati verso l'oblìo del concorso 2016) proprio perchè la riforma ha voluto prendere in considerazione solo gli iscritti alle GaE e gli idonei dei precedenti concorsi.

Dunque, porte aperte agli abilitati per coprire i posti mancanti? Non sia mai detto, piuttosto meglio continuare con le supplenze. Ah già, le supplenze. Ci eravamo scordati di questa forma parassita che divora la scuola, quella che il ministro Giannini definì il male da estirpare, la 'supplentite'.Eppure i sindacati avevano avvertito il Miur: 'State attenti perchè i docenti nelle GaE e gli idonei non combaceranno perfettamente con le tipologie dei posti e allora come farete?'.

Profezia puntualmente adempiuta. Così, tanto per cominciare, le assunzioni 'reali' scenderanno sotto quota centomila, in attesa di vederne davvero delle belle dopo Ferragosto, quando il Miur dovrà fare la conta delle domande ricevute. E allora i posti mancanti aumenteranno inesorabilmente. Eccome se aumenteranno.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!