Proseguono senza sosta le operazioni di assunzione dei docenti precari previsti dalla Buona scuola di Renzi. L'unità che sta lavorando al Ministero dell'Istruzione per la concretizzazione del piano straordinario delle assunzioni ha stilato una tabella di marcia per i prossimi mesi: dalla seconda parte di luglio alla metà di settembre, in particolare, saranno mesi decisivi per l'esito delle operazioni.

Assunzioni Buona scuola Renzi, tutte le date dell'organico di diritto

Entro il prossimo 14 agosto dovrebbero concludersi le operazioni di immissioni in ruolo delle 36 mila cattedre relative ai posti vacanti e disponibili del turnover.

Pubblicità

Queste assunzioni verranno fatte seguendo le vecchie regole di stabilizzazione, ovvero scorrendo le graduatorie ad esaurimento (Gae) e dei concorsi. Altre 10 mila assunzioni, poi, verranno assicurate entro la metà di settembre: si tratta di docenti che prenderanno servizio in quei giorni, in concomitanza con la riapertura della Scuola, anche se la decorrenza giuridica verrà fatta partire dal 1° settembre 2015.

Domanda docenti potenziamento: scadenza e indicazioni

Sistemato l'organico di diritto, partiranno anche le operazione di assunzione dell'organico di potenziamento.

Le circa 55 mila assunzioni previste, garantiranno un numero di professori aggiuntivo per ciascuna scuola pari a 7 unità. Nello specifico, l'assegnazione alle scuole di questi docenti dovrebbe avvenire entro la metà del mese di novembre, ma per far parte di questo organico sarà necessario presentare un'apposita domanda, disciplinata da un bando che dovrà essere emanato in questi giorni.

Interessati a presentare domanda saranno i docenti facenti parte delle graduatorie ad esaurimento e i vincitori ed idonei del concorso 2012 che non risulteranno ancora assunti al termine delle operazioni di stabilizzazione di agosto e settembre.

Pubblicità

Secondo Il Sole 24 Ore, il periodo di presentazione delle domande sarà dal 28 luglio al 14 agosto con l'indicazione di cinque province di preferenza. Trattandosi di date anteriori alle prime assunzioni, il consiglio è quello di presentare comunque domanda anche se si prevede di rientrare tra le prime 47 mila assunzioni di agosto-settembre, per non rimanere esclusi in caso di esito negativo.