Bufera non solo per il piano straordinario e per la richiesta di presentazione di una domanda che impone di indicare per preferenza le province 'di deportazione al ruolo' come è stata anche chiamata sul web da molti docenti, ma sopratutto per la mancata distinzione da parte del Ministero tra vincitori e idonei del concorso 2012, che avranno lo stesso diritto di ottenere proposte di immissione in ruolo scegliendo con priorità anche rispetto alle GaE. Premesso che ci consideriamo neutrali alla faccenda e che scriviamo solo per raccontare ciò che acade nel mondo della Scuola (pur facendone parte) si riporta in maniera oggettiva la situazione. L'obiettivo è solo quello di diffusione del pensiero nel mondo della scuola: sei d'accordo o meno con i diversi pareri che provengono dal web e le petizioni?

Vincitori e idonei, nessuna distinzione

Perché non vi è nessuna distinzione tra gli aspiranti vincitori del concorso a cattedra 2012 e gli idonei in materia di immissioni in ruolo per l'a.s.2015/2016? Sono in tanti i docenti a chiederselo, e anche quelli che non sono toccati dal mancato riconoscimento del merito 'dei vincitori' non stentano a sostenere che non sia corretto 'metter tutti nello stesso mazzo' in quanto non lo sono. Perché altrimenti chiamarli 'vincitori e idonei'? Il provvedimento Miur è stato dichiarato illegittimo e numerosi sono i commenti nelle diverse pagine Facebook sulla scuola. In base a quanto sostenuto dalla maggiore, gli idonei non vantano il diritto al ruolo, ma la sola assunzione con contratto a tempo determinato secondo le disposizioni del bando stesso. Allo stesso modo non può essere vantato il diritto all'assunzione con scorrimento, in considerazione anche della priorità di scelta rispetto agli inclusi nelle Graduatorie ad esaurimento. È chiaro che la distinzione tra le due tipologie di inclusi nelle GM deve essere fatta, ma ancora il Miur non sembra voler far chiarezza. Si pensi inoltre che, con la pubblicazione definitiva delle GaE da parte degli Usp, appare evidente come alcuni aspiranti abbiano un punteggio molto basso rispetto ai colleghi da anni precari. Non che questo abbia importanza al fine dell'assunzione, ma molti docenti precari in GaE sono concordi nel sostenere che un certo equilibrio, distinzione, e giustizia ci debba essere per coloro che da anni attendono un posto nella scuola, e che 'viaggiano da nomadi' ogni anno scolastico con la speranza di maturare qualche punto in più. Al momento appare chiaro che molti docenti non sceglieranno altre province differenti da quella in cui si trovano inseriti in GaE e che è probabile che per non perdere il ruolo, in qualsiasi provincia sarà, saranno i docenti senza legami e/o che hanno semplicemente 'voglia di lavorare' non importa dove, a fare domanda. Tutto il restante del personale docente attenderà il ruolo nelle graduatorie di appartenenza. Tra GaE e GM si dovrà scegliere. Naturalmente non mancano coloro che sono solidari con i colleghi e i docenti che sostengono che gli idonei non abbiano nessun diritto, oltre ad avanzare l'ipotesi del Tfa quale concorso pubblico, fino ad arrivare 'a mettere nel calderone ' i Pas. Raccontateci la vostra situazione e i commenti che avete letto sul web in materia di vincitori e idonei al concorso 2012, cliccando su 'segui' in alto alla vostra sinistra e/o votando la news sulle stelle gialle in alto a destra.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto