"Tante promesse e postdatate", così definisce la vicepresidente della commissione Lavoro di Montecitorio, Renata Polverini, ricordando i diversi annunci del premier Matteo Renzi sulla riforma Pensioni. Il presidente del Consiglio, come si ricorderà, ha più volte parlato, in diverse occasioni, di nuove forme di flessibilità per la pensione anticipata da innestare nella prossima legge di stabilità, ma poi sembra aver rinviato tutto al 2018 sulla questione previdenziale: non si è ancora capito in realtà se gli interventi post datati riguardano anche quelli sui prepensionamenti, o solo quelli relativi all'aumento degli assegni previdenziali minimi al bonus Irpef da 80 euro al mese per i pensionati che hanno un reddito da pensione molto basso.

Pubblicità

Riforma pensioni, FI: dal premier finora solo promesse e anche postdatate al 2018

"Renzi ha fatto solo promesse", ha detto oggi in una nota la parlamentare di Forza Italia impegnata sulla riforma delle pensioni e sulle questioni del lavoro. "Addirittura - ha aggiunto la Polverini riferendosi alle recenti dichiarazioni del premier - postdatandole al 2018". L'ex sindacalista, mentre arrivano oggi 1 agosto i primi rimborsi pensionistici previsti da nuovo decreto Renzi-Poletti, sostiene e rilancia l'iniziativa dell'Ugl di Paolo Capone.

Il sindacato, oggi e l'8 agosto, scende in piazza in diverse città importanti d'Italia, per protestare contro il decreto che concede solo il rimborso parziale degli assegni previdenziali e offre assistenza gratuita a tutti i pensionati intenzionati a presentare ricorso alla magistratura per chiedere il rimborso totale così come "prescritto" dalla sentenza della Corte Costituzionale. "Pieno appoggio da Forza Italia - ha sottolineato Renata Polverini in una nota - all'iniziativa dell'Ugl".

Rimborso pensioni, Polverini: appoggiamo l'iniziativa dell'Ugl contro il 'decreto truffa' di Poletti

La vicepresidente della commissione Lavoro pubblico e privato della Camera ricorda che i parlamentari berlusconiani hanno tentato a modificare il decreto sulla reindicizzazione delle pensioni ma che "ancora una volta", ha detto la deputata, ha trovato un governo "insensibile" alle necessità dei pensionati.

Pubblicità

La Polverini ha dunque ricordato che Forza Italia ha espresso in parlamento voto contrario al decreto per quelli che vengono definiti dagli azzurri "rimborsi truffa" o "finiti risarcimenti". Infatti, secondo la Polverini, sarà rimborsato ai pensionati che ne hanno diritto solo un quarto di quanto effettivamente dovuto per il "maltolto" con il blocco degli adeguamenti previdenziali al costo della vita del 2012 e del 2013. Da qui il sostegno di Forza Italia all'iniziativa dell'Ugl, in modo da far ottenere ai pensionati, o almeno tentarci per vie legali, il rimborso totale delle pensioni attraverso i ricorsi.

Infine l'appello a modificare la legge Fornero, di cui Forza Italia propone anche l'abolizione sulla stessa lunghezza d'onda della Lega Nord, per alleviare la "sofferenza di tanti pensionati - ha detto Renata Polverini - ai quali il premier ha fatto molte promesse".