Eccoci giunti ad un nuovo appuntamento con le Offerte di lavoro per l'anno 2016. Quest'oggi, prenderemo in considerazione il concorso per la Polizia di Stato, istituzione sempre ambita da molti giovani in cerca di lavoro. Ci sono delle novità molto importanti relativamente all'immissione del personale nel corpo armato dello Stato. Dal prossimo anno, chi vuole provare a diventare commissario, agente oppure ispettore, lo può fare senza la necessità di essere appartenente alla Forze Armate. Questo significa che i posti messi a disposizione possono essere ricoperti anche da giovani provenienti dal "mondo civile".

Pubblicità

Più in particolare, nel biennio 2016-2017, i concorsi avranno il 50 percento dei posti disponibili per i "civili". Questo valore si innalzerà al 75 percento nel 2018. Vediamo, nel dettaglio, cosa bisogna fare per partecipare al concorso nella Polizia di Stato.

Ecco i requisiti da possedere per il concorso in Polizia di Stato

I requisiti principali per poter accedere a questo concorso sono i seguenti:

  • Essere cittadini italiani;
  • Un'età compresa tra i 18 e i 30 anni;
  • Godimento dei diritti politici;
  • Non essere stati raggiunti da provvedimenti di espulsione dai pubblici uffici o dalle Forze Armate o Corpi Armati dello Stato;
  • Idoneita psico-fisica e Idoneita attitudinale;
  • Non aver avuto condanne penali.

Per dimostrare il possesso dei requisiti psico-fisici sono previste alcune prove che serviranno a testare le capacità del candidato.

Infatti, saranno effettuate delle prove di resistenza fisica basate sul salto in alto e sulla corsa su una distanza di 1.000 metri. Oltre a questo, i candidati saranno sottoposti ad esami psicologici e fisici, come ad esempio prove di laboratorio e test clinici generali. Per avere maggiori informazioni sui concorsi in atto per la Polizia di Stato è consigliabile visitare il sito internet "poliziadistato.it".

Se volete avere ulteriori info su altri concorsi che saranno banditi nei prossimi giorni, cliccate sul pulsante "segui", all'inizio del presente articolo.

Pubblicità