I Quota96 della scuola possono stappare la bottiglia di champagne. Arriva in prima serata la bella notizia che è passato l'emendamento alla Commissione Lavoro che autorizza la settima salvaguardia per consentire a 2500 di loro di andare in pensione. Ricordando i due anni di battaglie condotte in Parlamento, su Facebook Silvia Chimienti ci da la lieta notizia. Con l'occasione ringrazia chi ha lavorato a questo emendamento con energia ed efficacia in commissione Cultura e nell'aula parlamentare.

Pubblicità
Pubblicità

Su tutte la portavoce dei 5 stelle Maria Marzana e Manuela Serra che hanno ben coadiuvato Tiziana Ciprini. Manda un messaggio a questi Quota96 che stasera festeggiano questo successo di continuare a ricordare chi in questo tempo li ha illusi e chi invece non ha mai smesso di stare al loro fianco, esercitando il diritto di voto di conseguenza.

Il disallineamento dei sistemi

L'origine del blocco della pensione per questi docenti alle soglie della quiescenza viene così descritto sul suo sito.

Pubblicità

Tiziana Ciprini annuncia lo sblocco della trattativa grazie al superamento di questo errore tecnico tra anno solare e anno scolastico. Che tra i docenti e il Partito Democratico ci fossero frizioni in atto per via di una legge scuola che inaspriva la situazione di chi si è in ruolo da diversi anni si sapeva molto bene. Ma i pentastellati non hanno mai cessato di lottare per loro, insieme a loro, prima e dopo le due sciagurate leggi che li hanno fortemente penalizzati, (la Fornero e la 107) per il rispetto dei diritti democratici.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S

Il M5S sempre a fianco dei docenti

Circa l'emendamento che è stato approvato in IX Commissione per poter approdare alla settima salvaguardia, la Ciprini precisa che inizialmente le persone interessate dal provvedimento erano 9500. Molti di loro hanno usufruito di salvaguardie precedenti e diverse sono le docenti alle quali è stato riconosciuto il diritto ad andare in pensione con Opzione Donna. La modifica di cui si parlava prima ha consentito fortunatamente di dare risposta a 2500 di loro ancora in attesa di essere salvaguardati, numero fornito dalla stessa Inps.

Un successo doppio perché ora il turn over potrà contare su altrettante unità in ingresso grazie a questa salvaguardia che si va delineando all'orizzonte e perché finalmente per un numero equivalente di docenti senior arriva il meritato trattamento di quiescenza. Indubbiamente, il M5S è l'unica formazione politica che in questi mesi ha attenuato quell'insostenibile leggerezza della classe docente che regna sovrana nelle considerazioni dei parlamentari del PD.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto