Sembra incredibile ma la crisi economica colpisce proprio tutti; questo è quello cheviene da pensare quando una società come Groupon, leader nella vendita online di coupon, annuncia divolerlicenziare più di milledipendenti. Ma Groupon è veramente in crisi?Stando ai dati economici e finanziari, sembra che si tratti solo di un leggero calo di fatturato, eppure la società senza pensarcidue volte ha deciso un taglio del personale di 1100 dipendenti per ridurre i costi di gestione.

Chiusure e riduzione di personale

È prevista la chiusura di molte sedi nel mondo, tra cui Filippine, Panama ed Uruguay e la riduzione del personale nei Paesi in cui l'azienda americana, fondata nel 2008, continuerà ad operare.

Da quando è stata fondata, Groupon ha conosciuto solo successi e crescita esponenziale dei ricavi; in pochi anni è diventata leader di un mercato che prima non esisteva. L'acquisto di coupon online ha cambiato il nostro modo di fare acquisti ed ha cambiato anche il modo di fare pubblicità e di vendere online. Ormai è possibile acquistare coupon di ogni genere:viaggiare; mangiare; passare una serata fuori con gli amici; acquistare gli oggetti più disparati; tutto questo è possibile grazie al business di società come Groupon ed appare incredibile che società di questa portata reagiscano in questa maniera alle prime difficoltà.

Anche in Italia Groupon licenzierà?

In Italia, il colosso americano dell'e-commerce di coupon è presente dal 2010 e da allora ha assuntooltre trecentocinquantapersone. Nel nostro Paese, il piano di licenziamenti prevederebbe l'uscitadi circa centosettanta dipendenti, per la maggior parte donne. Una riduzione del 30% della forza lavoro che non piace ai sindacati, già in mobilitazioneper dare battaglia alla Big company americana, visto che non si parla di ricollocazione o di riqualificazione del personale in esubero.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Offerte Di Lavoro

Cosa ne pensate? Commentate questo articolo nella parte in fondo alla pagina e condividete sui social network la discussione in modo da avere più opinioni possibili.

Per restare aggiornati su questa ed altre news, clicca sul bottone "Segui" nella parte alta della pagina.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto