Tra le novità introdotte dalla riforma del lavoro del Governo Renzi, il cosiddetto Jobs Act, un posto di rilievo spetta alle modifiche introdotte all’istituto del congedo parentale, in particolare con l’introduzione del Congedo Parentale ad ore. E’ questo l’argomento di uno degli ultimi decreti attuativi del Jobs Act approvati lo scorso 5 settembre con il quale il governo ha chiarito quali sono i requisiti per accedere alla misura Infatti, pur essendo il vigore dallo scorso 25 giugno, i lavoratori che intendevano fare richiesta, non riuscivano ad accedere al servizio on line predisposto dall’Inps.

Congedo parentale ad ore: a chi spetta, durata e come viene retribuito

Le novità introdotte dal Congedo Parentale intendono garantire una maggiore flessibilità alle misure di tutela e sostegno alla genitorialità, tenendo conto, allo stesso tempo, delle esigenze organizzative delle imprese.

Pubblicità
Pubblicità

Il Congedo Parentale consiste nella possibilità di astenersi facoltativamente dal lavoro e può essere richiesto da tutti i lavoratori dipendenti genitori di un bambino di età fino a 12 anni. E questa è la prima novità introdotta dal Jobs Act, dal momento che aumenta il precedente limite che era di 8 anni. Altra novità consiste nella possibilità di usufruire del Congedo non solo in forma giornaliera o settimanale, ma anche ad ore (fino alla metà dell’orario medio giornaliero), con la possibilità di alternare le diverse modalità.

La durata del Congedo è stata stabilita in complessivi 6 mesi per i due genitori, che diventano 7 nel caso in cui il padre ne usufruisca per almeno 3 mesi.

La retribuzione che spetta al lavoratore dipendente che fa richiesta del Congedo parentale è pari al 30 per cento della retribuzione oraria per i primi 9 anni di età del figlio e viene mantenuta fino agli 8 anni in caso di reddito inferiore a 6.531,07 euro per il 2015. In caso di figli di eta dagli 8 ai 12 anni, non è prevista alcuna retribuzione.

La richiesta di Congedo Parentale può essere fatta anche in caso di figli in adozione o affidamento.

Pubblicità

Richiesta Congedo Parentale ad ore: la procedura on line sul sito INPS

L’INPS ha predisposto sul proprio sito una procedura on line per la richiesta del Congedo Parentale. Il modulo per la domanda è disponibile nella sezione ‘Domande di maternità online’. Per chi non dispone di un accesso alla rete, l’INPS ha attivato il numero verde 803164, oltre alla possibilità di rivolgersi ad un centro CAF.

Leggi tutto