L’appuntamento è di quelli da non perdere. Tra poco più di 40 minuti i ministri dell’Economia e del Lavoro Pier Carlo Padoan e Giuliano Poletti parleranno davanti alle Commissioni Lavoro e Bilancio riunite in seduta unica per ascoltare le proposte di due dei più illustri membri del Governo Renzi. L’audizione di Poletti e Padoan prevista per oggi 24 settembre potrebbe in sostanza riscrivere la storia della pensione anticipata 2015, in merito alla quale sono comunque già emerse alcune possibili ipotesi.

Pubblicità
Pubblicità

Nella lunga telenovela legata alla riforma della previdenza la puntata di oggi potrebbe essere quella del colpo di scena anche perché i lavori di discussione relativi alla Legge di Stabilità sono ormai prossimi ad iniziare, ragion per cui ogni incontro diventa prezioso. Lo sperano le donne del Comitato Opzione Donna, che quest’oggi si attendono delle risposte concrete, lo spera il presidente della Commissione Lavoro Cesare Damiano, che dal Governo si attende ‘una posizione risolutiva anche sul tema esodati’.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

L’auspicio è che l’esecutivo Renzi si dimostri capace di fare un salto di mentalità: ha poco senso continuare a rincorrere delle soluzioni tampone - anche le salvaguardie sono si salvifiche ma non rappresentano certo soluzioni stabili -, servono correttivi strutturali che facciano rientrare adesso la situazione impedendo al contempo che in futuro altri individui diventino esodati. Per chi volesse può seguire l’audizione di Poletti e Padoan via streaming servendosi del sito della Camera dei deputati. Ecco il link di partenza: http://www.camera.it/leg17/1138.

Pubblicità

Novità pensione anticipata 2015, audizione Poletti-Padoan oggi 24 settembre: cosa bisogna attendersi? Il Comitato Opzione Donna vuole giustizia

‘Domani (oggi, ndr.) ci sarà alla sala del Mappamondo di Montecitorio, presenti le Commissioni Lavoro e Bilancio di Camera e Senato, l'audizione dei ministri Padoan e Poletti sul tema della settima salvaguardia degli esodati e su Opzione Donna. Ci auguriamo che il Governo ci aggiorni sullo stato di attuazione delle misure di salvaguardia e sulle risorse che dovranno essere utilizzate’.

Primo punto all’ordine del giorno gli esodati: l'audizione di Poletti e Padoan di oggi 24 settembre potrebbe insomma ridefinire le linee guida di modifica della pensione anticipata 2015 ma deve soprattutto dare risposte significative a chi ha perso il lavoro e non ha diritto alla quiescenza previdenziale. In tutto oltre 50mila persone. Non solo esodati ma anche Opzione Donna: ‘Il momento è davvero particolare ed è importante, ora bisogna battere il ferro prima dell'avvio dei lavori per la legge di Stabilità.

Pubblicità

Il pressing è forte da parte di tutti, sindacati, parlamentari ma soprattutto da parte nostra. Come sappiamo tutte, giovedì 24 settembre (cioè oggi, ndr.) alla Camera ci sarà l'audizione dei Ministri Poletti e Padoan ed è stato organizzato un ulteriore Sit-in, congiuntamente con sidacati ed Esodati per far sentire la nostra voce, sempre più forte, chiara e determinata’ si legge in un messaggio postato da Orietta Armiliato sul gruppo Facebook del Comitato Opzione Donna.

Pubblicità

Queste donne vogliono la cancellazione delle due circolari INPS con annessa possibilità di sfruttare l’istituto sino al 31-12-2015. Che poi è quello che prevede la legge.

E per quanto riguarda la pensione anticipata 2015 in generale? Padoan e Poletti potrebbero prevedere meccanismi di riconsiderazione della Legge Fornero, ma non tutti sarebbero d’accordo. ‘Smontare la riforma Fornero introducendo una flessibilità generalizzata in uscita sarebbe un atto suicida’ - ha dichiarato all’Adnkronos il sottosegretario all’Economia Enrico Zanetti - Se noi depotenziamo la riforma Fornero con la flessibilità in uscita per chi un lavoro ce l’ha ma è vicino all’età pensionabile faremmo saltare l’intero sistema previdenziale. I vantaggi ci sarebbero solo per gli over 50’.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto