La leader della Cgil torna a puntare sulle Pensioni e chiama alla mobilitazione le altre sigle sindacali, per cercare di realizzare l'intento di aprire a "dinamiche di solidarietà diverse, perché ci sono divari tra gli stessi lavoratori". Con un comunicato diffuso alla stampa, ha puntato quindi il dito contro le penalizzazioni in essere in capo ai lavoratori in via di pensionamento.

Pubblicità
Pubblicità

"Le pensioni siano il primo punto della legge di stabilità, e lo dico a Furlan e Barbagallo: su questo organizziamo una grande mobilitazione unitaria" incita la rappresentante della Cgil, richiamando così Cisl e Uil ad un'azione unitaria di pressione nei confronti del Governo e del Parlamento. Già in passato i sindacati avevano proposto una piattaforma comune per condividere la responsabilità della riforma previdenziale: ora sembra che il momento ideale per concretizzare i propositi di discontinuità rispetto al recente pregresso sia arrivato.

Pensioni ultime info al 18 settembre dai sindacati
Pensioni ultime info al 18 settembre dai sindacati

Bisogna però sottolineare che finora l'esecutivo ha sempre scelto di rimandare la questione dell'apertura alle quiescenza flessibili, occupandosi solo di situazioni specifiche o ad hoc.

Pensioni e legge di stabilità: il tema sia una questione prioritaria

Riguardo al tema della legge di stabilità, la cui discussione comincerà ad ottobre e durerà fino al termine dell'anno, Susanna Camusso ha indirizzato il sindacato verso un preciso proposito: "dobbiamo avere la forza di dire che una sola questione è fondamentale: cosa ci sarà sulle pensioni".

Pubblicità

L'obiettivo è di realizzare un cambiamento duraturo nel trend attuale, favorendo al contempo tanto le possibilità di lavoro nella platea dei giovani quanto l'uscita dal lavoro per chi è in età avanzata. Infine, per la sindacalista andrebbe anche considerato che "se non introduciamo una flessibilità, i giovani non avranno nessuna pensione, perché non avranno i contributi sufficienti per arrivarci". Il riavvio della staffetta generazionale sarebbe quindi utile su molteplici piani, un elemento che non si può ignorare nonostante l'UE si sia più volte dimostrata perplessa o cauta verso una contro riforma della legge Fornero.

Come da nostra abitudine, restiamo in attesa di conoscere qual è il vostro riscontro sulle dichiarazioni rilasciate dalla Cgil in merito alla riforma della previdenza e alla prossima legge di stabilità, tramite l'inserimento di un commento nel sito. Mentre se desiderate restare aggiornati sulle ultime news riguardanti le pensioni flessibili vi ricordiamo la possibilità di cliccare sul comodo pulsante "segui" che vedete in alto, vicino al titolo.

Leggi tutto