Sulla riforma delle Pensioni sta avvenendo quello che è avvenuto sulla riforma della scuola: prima gli annunci e le promesse dell'esecutivo, poi i passi indietro per via delle coperture finanziarie, nel frattempo le polemiche e le critiche sollevate dalla minoranza del Partito democratico. Va ricordato che sulla legge Buona Scuola, ma anche sul Jobs act, il Pd di Renzi ha già perso " varie anime" strada facendo. Per questo assumono certamente particolare importanza le parole con cui il presidente della commissione Lavoro della Camera commenta le ultime dichiarazioni del premier il quale sembra voler rinviare gli interventi sul sistema previdenziale.

Pubblicità

Previdenza, le ultime novità annunciate da Renzi e la reazione della minoranza Pd

"Se il Governo decide di non affrontare la questione della flessibilità nella legge di Stabilità - ha detto Cesare Damiano, parlamentare della minoranza dem - oltre a smentire un annuncio fatto, compie - ha sottolineato - una scelta sbagliata e poco lungimirante". Una scelta, quella del possibile rinvio della riforma pensioni, che deluderebbe inevitabilmente le speranze accese dal governo in molti lavoratori sulla soglia del pensionamento, sono migliaia quelli che vorrebbero accedere alla pensione anticipata "perché svolgono lavori usuranti - ha detto l'ex ministro del Lavoro - o perché hanno perso il lavoro dopo i sessanta anni e non sono facilmente ricollocabili".

Pensione anticipata, Damiano chiede incontro con Renzi sulla flessibilità in uscita

Il mancato inserimento di nuovi elementi di flessibilità per accedere al prepensionamento "preclude l'ingresso al lavoro - ha evidenziato Damiano - a molti giovani per assenza di turnover". Secondo la minoranza dem "occorre uscire - ha detto Damiano - dall'ossessione del costo zero per il bilancio pubblico". Quella che viene chiesta è di fatto una manovra di giustizia sociale che riesca a mandare i pensione i "bastonati" dalla legge Fornero e riesca nello stesso tempo a dare lavoro ai giovani.

Pubblicità

Inoltre, secondo Damiano, "l'operazione flessibilità è quasi - ha detto rilanciando le sue proposte per la pensione anticipata - a invarianza di costi". Il presidente della commissione Lavoro di Montecitorio, auspicando un confronto con il premier, ribadisce che "l'operazione flessibilità è assolutamente sostenibile sul piano economico - ha evidenziato - ed e conveniente sul piano sociale". Questa la replica di Damiano a Renzi sulla riforma pensioni e la legge di Stabilità 2016, si prevedono ulteriori discussioni e polemiche all'interno del Pd in un autunno che sul fronte sindacale si preannuncia molto caldo.