"Ci sarà dibattito in aula, ma non credo che ci saranno tanti stravolgimenti" in Parlamento alla legge di Stabilità 2016. Lo ha affermato il presidente del Consiglio Matteo Renzi in un'intervista al Tg1. La seconda finanziaria targata Renzi "riduce le tasse, gli altri lo promettevano, ma non lo facevano", ha sottolineato il premier facendo riferimento a Silvio Berlusconi e rimarcando: "Via Tasi sulla prima casa, via le tasse per chi fa impresa agricola", ha detto riferendosi all'abolizione dell'Imu agricola su terreni e imbullonati.

Finanziaria 2016, Renzi: riduciamo le tasse, altri lo promettevano senza farlo

Punta tutto sulla riduzione della pressione fiscale e rinvia la riforma Pensioni, anche se dalle ultime notizie pare che nuove misure, forse un primo assaggio di flessibilità, potrebbe arrivare durante l'esame della manovra alla Camera. Di certo c'è che Renzi è soddisfatto del lavoro svolto nonostante le proteste dei sindacati, le critiche delle opposizioni, le proposte di diverse componenti della maggioranza, tra cui la minoranza Pd: "Una legge di Stabilità - ha detto al Tg1 - che restituisce qualcosa. Anche questo - ha sottolineato - è il segno che qualcosa è cambiato".

Pensione anticipata, Damiano: inserire flessibilità sostenibile sperimentale

"Un errore - ha ribadito oggi il presidente della commissione Lavoro della Camera - la scelta del Governo di non inserire la flessibilità nella Stabilità. Per questo chiediamo - ha aggiunto Cesare Damiano - una sperimentazione da subito: 1 o 2 anni di anticipo - ha spiegato il deputato del Pd - in attesa della misura strutturale promessa da Renzi nel 2016".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Matteo Renzi

Proseguono le riunioni di maggioranza con gli esponenti dell'esecutivo per trovare la quadra. "Le aree di intervento segnalate come prioritarie - ha detto la senatrice di Ap Federica Chiavaroli - sono Sud, enti locali e anche pensioni in generale". Ma ancora nulla è certo, anzi il premier non prevede stravolgimenti. "Non sappiamo - ha detto la correlatrice della legge di Stabilità - se riusciremo a intervenire al Senato su tutti e tre i temi".

Opzione donna, salvaguardia esodati, prepensionamenti part-time: le novità

In particolar modo sulle pensioni l'esecutivo "ritiene - ha spiegato - che non si possa fare di più" rispetto al prepensionamento col part time per gli over 63, settima salvaguardia esodati e opzione contributivo donne o a un'altra possibile soluzione di prestito pensionistico di chi si è perlato nelle ultime ore. "Quello che il governo riteneva di fare lo ha fatto e - ha detto la Chiavaroli - si affida al dibattito in Parlamento".

Ci saranno sorprese tra Camera e Senato? E quali novità sulle pensioni? Sarà ripristinato il fondo per i lavori usuranti? E saranno garantiti i diritti previdenziali acquisiti dai lavoratori precoci? Arriveranno nuove soluzioni di flessibilità in uscita, seppur parziali, o altri clamorosi dietrofront del Governo Renzi sulla riforma previdenziale?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto