Opposizioni e sindacati sul "piede di guerra" contro il Governo Renzi per l'esclusione della riforma Pensioni dalla legge di Stabilità 2016. Solo alcuni gli interventi previsti in finanziaria sulla questione previdenziale, quelli per salvaguardare gli esodati, e la breve proroga di opzione donna. Niente modifiche alla legge Fornero, niente pensione anticipata per tutti a 62 anni come promesso da tempo dall'esecutivo. "Offrono part time a 63enni - ha detto oggi il leader della Lega Nord - e danno pensione reversibilità a gay. Così non fanno un accidente".

Legge di Stabilità, Salvini: Renzi non fa un accidente e il Parlamento è marziano

"Pensano - ha proseguito Matteo Salvini - di risolvere il problema delle pensioni offrendo il part time a chi ha più di 63 anni. Ma la legge Fornero - ha sottolineato il segretario leghista parlando con i cronisti a margine della manifestazione dei sindacati delle forze dell'ordine in piazza Montecitorio - va semplicemente cancellata".

Come si ricorderà, i leghisti avevano raccolto più di 500mila firme per chiedere l'abrogazione della legge pensionistica del 2011, ma la Corte Costituzionale ha bocciato la proposta referendaria. Diverse le proposte per modificare la legge Fornero già al vaglio di Montecitorio, ma le continue rassicurazioni del governo sulla questione flessibilità hanno finora suggerito di temporeggiare nella speranza di una riforma organica e complessiva condivisa e non interventi a scaglioni varati tra scontri e polemiche.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Matteo Salvini

"Invece - ha ribadito l'europarlamentare alla guida del Carroccio - trovano i soldi per pagare la pensione di reversibilità alle coppie gay. Questo - ha aggiunto - è un Parlamento marziano". Dello stesso avviso i sindacati, che oggi sono al decimo giorno consecutivo di manifestazioni in tutte le regioni d'Italia per chiedere la rottamazione della riforma Fornero-Monti.

Pensione anticipata, Furlan: flessibilità per tutti già nella legge di Stabilità 2016

"Noi vogliamo - ha ribadito oggi il leader della Cisl - una flessibilità in uscita per tutti.

In modo particolare - ha aggiunto - per il sud. Ma questo è un tema - ha sottolineato Annamaria Furlan - che riguarda tutto il paese. La flessibilità in uscita - ha aggiunto il segretario generale della Cisl - è la vera scelta. Il governo, già da questa finanziaria - ha sottolineato a margine della conferenza regionale programmatica del sindacato, a Palermo - deve attrezzarsi per dare risposte serie su questo tema".

I sindacati bocciano, o comunque non ritengono soddisfacente, la pensione anticipata col part-time per gli over 63 che sta per inserire il governo nella finanziaria. "E' una misura positiva - ha detto la Furlan - ma che non è generale. Noi abbiamo bisogno - ha sottolineato il leader della Cisl - di una flessibilità che riguardi tutti i lavoratori e tutti i settori".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto