Ecco quali sono tutte le novità sulle Pensioni inserite nella Legge di Stabilità 2016 del Governo Renzi. In attesa della riforma pensioni organica e strutturale che dovrebbe essere varata il prossimo anno, i dettagli delle nuove misure varate dal consiglio dei ministri numero 87 sono stati illustrati prima su Twitter dal premier e poi in un comunicato stampa di Palazzo Chigi con allegato le ormai "tradizionali" slide.

Pensione anticipata part-time

La nuova misura sul part-time per gli over 63 ha l'obiettivo di accompagnare al pensionamento i lavoratori a cui mancano pochi anni per il raggiungimento dei requisiti anagrafici e contributivi.

I lavoratori over 63, quindi, avranno la possibilità di chiedere il lavoro part-time senza subire nessuna penalità sugli assegni previdenziali. Secondo la norma introdotta nella legge di Stabilità, infatti, sarà lo Stato a farsi carico dei contributi figurativi. I datori di lavoro dovranno, invece, corrispondere ai propri dipendenti in busta paga le quote dei contributi previdenziali riferiti alle ore non prestate, che si trasformeranno così in salario netto.

Salvaguardia pensioni esodati

Dopo mesi di annunci e promesse, proteste e polemiche, è stata introdotta nella manovra di bilancio la settima misura di salvaguardia per gli esodati, cioè quelle persone rimaste senza lavoro e senza pensione, per via degli effetti della legge Fornero del 2011, proprio quando stavano raggiungendo i requisiti per il pensionamento ai sensi della precedente normativa previdenziale.

L'esecutivo, per coprire questo provvedimento di tutela degli esodati, sta utilizzando risorse inutilizzate nei precedenti provvedimenti di salvaguardia.

No Tax Area per i pensionati

Forse un modo per tentare di fermare la fuga dei pensionati italiani all'estero alla Canarie o in Tunisia dove trovano regimi fiscali più vantaggiosi. Di certo c'è che nella legge di bilancio 2016 del Governo Renzi si innalza la No Tax Area, ovvero la soglia di reddito entro cui i pensionati non versano l’Irpef (l'imposta sul reddito delle persone fisiche).

Per le persone sopra i 75 anni si passerà dalla soglia attuale di 7.750 euro a quella di 8.000. euro, praticamente lo stesso livello che viene già previsto per tutti i lavoratori dipendenti. Mentre per i pensionati che hanno un'età inferiore a 75 anni, la nuova No Tax Area aumenta da 7.500 euro a 7.750 euro.

Opzione contributivo donne

L'opzione donne consente alle lavoratrici di andare in pensione a 57/58 anni con 35 anni di contributi versati.

Si tratta di un'opzione per i prepensionamenti applicata ancora in regime sperimentale. L'assegno previdenziale viene in questo caso calcolato col sistema contributivo e non retributivo. La novità introdotta dalla Legge di Stabilità è la proroga del regime sperimentale fino al 2016 come anno in cui le lavoratrici debbono maturare i requisiti contributivi e anagrafici. Si allarga così la platea delle donne che possono beneficiare di questa forma di pensione anticipata ancora in sperimentazione.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

In attesa della riforma pensioni

Queste le quattro novità sulle pensioni inserite nella manovra finanziaria, in attesa di una riforma strutturale e organica auspicata dai sindacati all'Inps, dai lavoratori agli imprenditori, dall'opposizione e anche dalla maggioranza visto che con la risoluzione alla nota di aggiornamento al Def a impegnato l'esecutivo a individuare nuove forme di flessibilità in uscita sostenibili per l'accesso alla pensione anticipata.

Segui la nostra pagina Facebook!