Nuovo sciopero del trasporto aereo in programma l'8 ottobre. Di seguito le fasce orarie e i voli garantiti per la giornata di giovedì. Il mese di ottobre si è aperto con lo sciopero del 2 ottobre 2015 a Roma di Atac e Tpl, poi parzialmente rientrato grazie all'incontro avvenuto il giorno prima in prefettura. Durante questo mese assisteremo a diverse agitazioni. Domani ad esempio, martedì 6 ottobre, ci sarà lo sciopero dei mezzi di trasporto pubblico in Sicilia della durata di 8 ore.

Quanto dura – Lo sciopero del trasporto aereo dell'8 ottobre a livello nazionale avrà una durata di 4 ore, con inizio alle 13 e termine fissato per le ore 17.

Le fasce orarie garantite saranno quelle che vanno dalle 7 alle 10 del mattino e dalle 18 alle ore 21. I voli garantiti sono disponibili sul pdf che trovate sul sito enac.gov all'interno della sezione denominata 'voli garantiti'. Tra questi segnaliamo i voli charter da e per le isole che sono stati autorizzati prima dell'annuncio dello sciopero; il volo numero ISS 1675 che collega Cagliari e Napoli; i voli numeri MSR 704 e MSR 792 in partenza da Malpensa e Fiumicino con destinazione Cairo; il volo numero BPA 1404 che collega Fiumicino e Havana.

Sciopero – L'altra giornata nera nel mese di ottobre per il trasporto aereo sarà sabato 24 ottobre, quando sono previsti forti disagi a livello nazionale per i viaggiatori che hanno scelto come mezzo per spostarsi l'aereo. Sul sito del ministero si legge che per quella data hanno proclamato lo sciopero i sindacati dell'Anpac, RSA Unica, Licta, Unica, Osr cub trasporti e Osr usb lavoro privato.

Atac – Non si è ancora spento l'eco dello sciopero del 2 ottobre a Roma.

Atac, come riferisce Il Messaggero con un articolo pubblicato da Lorenzo De Cicco, è pronta alla stretta sugli scioperi. Con il nuovo regolamento infatti è previsto un giro di vite sui macchinisti. Una realtà, quella della capitale, che deve scontrarsi di mese in mese con scioperi che creano forti disagi ai viaggiatori. L'ultimo ha portato alla chiusura di metro A, B e Roma Lido. Staremo a vedere cosa succederà.

Alitalia – Di queste ultime ore intanto la polemica innescata dal post di Mauro Pili, ex Presidente della Regione Sardegna, che si è scagliato contro Alitalia per la mancanza della regione Sardegna sulla cartina geografica all'interno della rivista 'Passione' su di un volo per Tokyo. Alitalia si è prontamente scusata, affermando che la rivista di bordo in lingua giapponese sia prodotta da un editore orientale, con cui la compagnia si è già messa in contatto per chiedere spiegazioni di quanto avvenuto. L'azienda ha fatto sapere che alla Sardegna verrà dedicato uno speciale su uno dei prossimi numeri della stessa rivista Passione.

Segui la nostra pagina Facebook!