Riforma Pensioni con riduzione dell'età pensionabile, nuove opportunità di lavoro per far fronte alla crescente disoccupazione giovanile, rinnovo dei contratti pubblici, incentivi per ridurre l'orario di lavoro, lotta senza se e senza ma all'evasione fiscale in Italia. Queste le priorità indicate dal leader della Fiom Cgil Maurizio Landini in vista della manifestazione nazionale di protesta contro la legge di Stabilità 2016 del Governo Renzi in queste ore all'esame della commissione Bilancio di Palazzo Madama guidata dal senatore Giorgio Tonini (Pd).

Pensioni, lavoro, fisco: le priorità della Fiom Cgil in piazza il 21 novembre

"Il sindacato - ha detto Maurizio Landini, rispondendo a una domanda sul nuovo movimento politico 'Sinistra Italiana' - è indipendente e autonomo, e questo - ha sottolineato - vogliamo mantenerlo". Il segretario del sindacato dei metalmeccanici della Cgil, che nei mesi scorsi ha dato vita alla Coalizione sociale aggregando attorno a sé parte dei movimenti e delle associazioni che si ispirano alla sinistra radicale e sono alternativi al Partito democratico di Matteo Renzi, non ha aderito alla nuova formazione politica nata a Roma su iniziativa di Stefano Fassina e altri fuoriusciti dal Pd come Alfredo D'Attorre.

"Per quanto ci riguarda - ha detto Landini parlando con i cronisti a margine di una riunione del sindacato in corso a Milano - il problema è il merito dei temi".

Sinistra Italiana? Maurizio Landini: sindacato è indipendente e autonomo

Ecco le priorità della Fiom Cgil che il 21 novembre prossimo scenderà in piazza a Roma contro le politiche economiche dell'esecutivo. Il "problema" è "se si riformano le pensioni oppure no.

Se si introduce - ha detto Landini - un reddito di dignità. Se si incentiva la riduzione di orario. Se si fa - ha aggiunto - la lotta all'evasione fiscale". Così risponde il sindacalista alle domande sui rapporti con la politica e non svela i piani della sua Coalizione sociale, se è vero che prima o poi diventerà un vero e proprio partito, obiettivo finora non confermato. "Nel nostro rapporto con la politica - è il leitmotiv di Landini - vale il merito.

Dopo di che - spiega il leader sindacale - guardiamo con rispetto tutto quello che avviene".

Legge di Stabilità: Tasi abolita anche per comodato d'uso figli ed ex mogli

Intanto continua in commissione Bilancio l'esame della manovra finanziaria che però ha escluso, almeno per il momento, interventi sulle pensioni che potrebbero essere effettuati in un secondo momento alla Camera. Esecutivo e maggioranza hanno già deciso di estendere l'abrogazione della Tasi sulla prima casa anche a chi, proprietario di un'unica casa, la cede in comodato d'uso ai figli o alla ex moglie. Mente sui contributi fiscali alle imprese sulle nuove assunzioni, vengono aumentati i fondi per il Sud.

Queste alcune delle ultime novità in arrivo con la legge di Stabilità 2016, per la riforma pensioni si dovrà pazientare ancora un po'.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!