La possibilità di istruire un nuovo tipo di ricorso è emersa dopo che era stata rimessa alla plenaria la questione dei diplomati magistrali. Le diverse anomalie riscontrate sullo stesso provvedimento di immissione nelle Gae, con esiti assolutamente e inusitatamente differenti per area geografica e tipologia di tribunali, sono state oggetto di commento da parte di diversi legali, prima fra tutte l'Avv. Valentina Piraino, che esorta le parti interessate a chiedere ai sindacati di far emergere l'assurdo in uno Stato di Diritto.

Comunque il valore abilitante del Diploma Magistrale non è assolutamente in discussione, come anche ribadito dalla VI sezione del Consiglio di Stato. Stanti così le cose si è pensato ad una alternativa di ricorso vertente sulla richiesta di far dichiarare la nullità del DM.325/2015 incardinandolo presso il Tar. I diplomati magistrali potranno prenderne visione visitando il sito di Orizzonte Docenti.

Ricorso al Tar per diplomati magistrali

La differenza con i ricorsi che sono oggetto di riesame da parte della plenaria verte sul tipo di decreto da impugnare.

Nel primo caso parliamo del dm.235/2014 per la parte che esclude i diplomati magistrali dalle Gae, dove sappiamo i diversi esiti che hanno sollevato la questione dinecessità di uniformità di giudizio. Ciò che viene proposto in alternativa è quello di impugnare il DM.325/2015 chiedendone la nullità come già decretata dallo stesso Tar del Lazio in misura incidentale per violazione della sentenza del Consiglio di Stato n.1973/2015.

In questo modo viene rialimentata la speranza dei diplomati abilitatiche hanno presentato la domanda cartacea di immissione dopo la data del 3/6/2015.

Requisiti e scadenze

Ci sono ancora tre settimane di tempo per aderire al ricorso organizzato da Orizzonte Docenti in virtù del fatto che la scadenza per l'adesione è stata fissata per il 22 gennaio 2016. Oltre al requisito sopra accennato della presentazione di domanda di immissione dopo il 3 giugno, occorre che gli interessati non siano in attesa dello scioglimento della riserva in seguito ad altri ricorsi pendenti.

Per altre informazioni e costi dell'azione basta visitare il sito dell'associazione menzionata.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!