Il bando che tanto era atteso dagli aspiranti docenti non sarà più uno solo. Dalle novità dell'ultima ora si sa che ne saranno emessi ben tre. Vengono confermati i posti disponibili con le relative suddivisioni per le scuole di vario ordine e grado. La possibile pubblicazione della data del concorso a cattedra, forse, nella data di oggi 2 dicembre ma non è possibile indicarlo come dato definitivo.

Bando per docenti: novità e conferme

Il Ministero dell'economia ha confermato l'assunzione per ben 63.700 docenti in seguito al punteggio ottenuto nel concorso a cattedra indetto.

I posti disponibili sono quelli precedentemente anticipati e sono suddivisi come riportato di seguito, in accordo con le disposizioni del MEF:

  • 6.800 Scuola dell'infanzia

  • 15.900 primaria

  • 13.800 scuola secondaria di I grado

  • 16.300 scuola secondaria di secondo grado

  • 10.900 sostegno.

Ciò che non ci si aspettava è che i bandi siano tre, anziché uno come da sempre affermato: il primo sarà sarà per i partecipanti della scuola infanzia-primaria, il secondo per gli aspiranti docenti della scuola secondaria I e II grado ed il terzo sarà dedicato agli insegnanti di sostegno.La pubblicazione doveva avvenire entro fine novembre, ma tale data non è stata rispettata.

Probabilmente la pubblicazione avverrà oggi, 2 dicembre ma non è certo che questa sia la data definitiva. Con buona probabilità il limite di tempo sopra-citato potrebbe essere posticipata ulteriormente poiché è in attesa la pubblicazione del nuovo regolamento delle classi di concorso. Quest'ultimo è stato approvato dal Parlamento, ma necessita dell'approvazione del Consiglio dei Ministri per essere pubblicato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Si presume che entro una settimana quest'ultima giunga. Forse ci sono modifiche al regolamento, ma non sussiste prova di fonti certe. Manca solo l'approvazione finale del Presidente della Repubblica per avere il via definitivo. Infine, l'ultima novità riguarda la prova preselettiva: essa sarà effettuata solo dai candidati della scuola d'infanzia e primaria.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto