Siamo arrivati agli ultimi giorni di discussione e verifica in Commissione bilancio alla Camera per quanto concerne il tema della settima salvaguardia parlamentare e nello specifico il perimetro di applicazione della tutela di welfare. La legge di stabilità 2016 prevede di portare avanti un'azione sanatoria nei confronti di diverse decine di migliaia di lavoratori, ma sono ancora in molti a rischiare di restare esclusi dal provvedimento. A tale riguardo, riteniamo utile portare all'attenzione dei lettori gli emendamenti attualmente in discussionein Parlamento e riguardanti proprio questo nodo.

È in particolare l'On. Incerti ad aver firmato la proposta correttiva con la quale si chiede l'estensione della 7ma salvaguardiain favore di tutti coloro che maturano i criteriper l'accesso alla pensioni con i requisiti vigenti prima del dl n. 201/2011, purché risultino compresi "entro i trentasei mesi dalla fine del periodo di fruizione dell'indennità di mobilità o del trattamento speciale edile".

Riforma pensioni e legge di stabilità 2016: le altre proposte riguardanti la settima salvaguardia

Restando all'interno del perimetro della settima salvaguardia in favore dei lavoratori esodati, bisogna segnalare anche un secondo emendamento, riguardante l'estensione dell'azione di tutela anche a favore dei soggetti che operano all'interno del comparto agricolo con contratti a tempo determinato, così come dei cosiddetti lavoratori stagionali.

In accompagnamentoallo stesso correttivo, si chiede infine di prevedere l'accesso alla salvaguardia "in caso di un'eventuale rioccupazione per i lavoratori domestici" che hanno un rapporto a tempo indeterminato. Sull'attività in corso alla Camera, il Presidente della Commissione lavoro Cesare Damiano ha recentemente sottolineato come le proposte arrivateconla 7ma salvaguardia siano il frutto di un lavoro iniziato ormai nel lontano 2013 dai parlamentari del Pd, che ha di conseguenza "ispirato l'azione di Governo" con l'attuale Manovra.

Ricordiamo ai lettori la possibilità di condividere le proprie opinioni sul sito tramite l'inserimento di un nuovo commento, mentre per ricevere tutti i nuovi aggiornamenti sul capitolo delle pensioni è possibile cliccare il comodo tasto "segui" presente vicino al titolo dell'articolo.