Tutto pronto o quasi (oseremmo dire finalmente) per il concorso a cattedre 2016: la firma del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, del nuovo regolamento delle classi di concorso darà il via libera alla pubblicazione dei bandi, presumibilmente nei primi giorni della prossima settimana, visto che il decreto inerente alla revisione delle cdc verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 23 febbraio. A questo proposito, la possibile apertura delle iscrizioni dovrebbe essere fissata per il prossimo 29 febbraio, con la prova scritta, presumibilmente, nel mese di aprile e l'orale a luglio.

E' quanto mai opportuno chiedersi come possa fare in tempo il Miur ad assumere la prima tranche di docenti entro il 1° settembre.

Scuola, concorso 2016 ultime news 18/2: due quesiti in lingua straniera a risposta multipla

Orizzonte Scuola ha già anticipato alcune delle novità apportate dal governo rispetto alla precedente bozza. Le questioni più importanti erano quelle legate ai due quesiti in lingua inglese e alla tabella della valutazione dei titoli.

Per quanto riguarda le domande in inglese, il Miur sembra aver accantonato l'idea della 'risposta aperta' anche se i quesiti resteranno due e non uno, come suggerito dal CSPI: la novità riguarda, semmai, la tipologia della risposta che dovrebbe essere 'multipla', ossia a 'crocette' che, in ogni caso, riguarderà esclusivamente le due domande in lingua straniera.

Il Miur concederà al singolo candidato la facoltà di scegliere tra le quattro lingue comunitarie, ossia Francese, Inglese, Spagnolo e Tedesco, fermo restando che i docenti che si candideranno per la scuola primaria è prevista, invece, l'obbligatorietà della lingua inglese.

Concorso 2016 e tabella valutazione titoli: aumento punteggio anni di servizio, suddivisione posti

Sempre in merito alla tipologia della prova scritta, confermate le indiscrezioni che vorrebbero un test meno nozionistico e maggiormente didattico, con particolare attenzione alle competenze psico-pedagogiche.

Per quanto riguarda la tabella valutazione titoli, sembra essere confermata una maggiore valorizzazione nel punteggio in merito agli anni di esperienza maturati nella scuola.

Ricordiamo che i posti saranno complessivamente 63.712 (di cui 6.101 per il sostegno) così ripartiti:

6.933 per la scuola dell'infanzia, 17.297 per la primaria, 15.641 per la scuola secondaria di I grado e 17.232 per la secondaria di II grado a cui si devono aggiungere 507 riservati ai docenti di italiano L" per studenti stranieri.

Segui la nostra pagina Facebook!