Ultimo aggiornamento nell'a.s.2014/2015, momento in cui hanno potuto fare domanda di inserimento i neolaureati con titolo di laurea magistrale o triennale più specialistica, facendo valutare esperienza, titoli culturali, certificazioni linguistiche e master di I e II livello, e i docenti già inseriti aggiornando il proprio punteggio con il servizio prestato dal 2011 al 2014 o confermando la propria posizione.

A seguito della chiusura degli aggiornamenti delle GI 2014/2015, il Ministero, con nota del 11/09/2015 prot. 1949 ha disposto che a seguito del termine delle operazioni relative all'avvio dell'a.s. 2015/16, le SSLL avrebbero comunicato, alle istituzioni scolastiche dei rispettivi territori, di procedere alla stipula dei contratti TD sui posti ancora disponibili, e l'assegnazione di incarichi di supplenza conferibili su posti appartenenti alla disponibilità provinciale. In relazione alle ultime indicazioni, le Graduatorie di Istituto sarebbero state aggiornate di nuovo nel 2017, fra un anno dunque.

Aggiornamento GI nel 2017?

In questi ultimi giorni, a seguito del periodo delle lauree, sono state numerose le domande pervenute in materia di apertura e aggiornamento delle GI da parte dei neolaureati che desiderano intraprendere la carriera di insegnante. Aspiranti con il titolo di laurea che in relazione alle indicazioni base di inserimento entrerebbero nelle graduatorie con il voto finale e sulla classe di concorso per la quale hanno sostenuto gli esami per insegnare quella determinata disciplina.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Al momento però le denominazioni delle cdc sono state modificate a seguito della riforma, con l'inserimento di nuove cdc tra cui la A23 per l'insegnamento dell'italiano agli stranieri. Sarà dunque importante consultare le bozze del decreto e verificare la corrispondenza tra cdc, esami sostenuti, e titolo di laurea con codice meccanografico. Certo è anche che, in relazione alle ultime notizie fornite nel 2014, si era parlato di apertura delle GI nel 2017, ma esclusivamente per coloro che sono già presenti, dando la possibilità di aggiornare il proprio punteggio con il servizio o titoli conseguiti nel periodo di chiusura delle GI.

Nulla ancora è stato confermato però dal Miur, che al momento deve bandire il concorso a cattedra, che permetterà di assumere altri 63mila docenti. Se il progetto di assunzione de La Buona Scuola dovesse funzionate, gli aspiranti presenti ancora in GaE verrebbero assunti e ci sarebbero più posti disponibili per pensare al nuovo aggiornamento con inserimento dei neolaureati nelle GI a partire dalla III fascia. Ma sono solo delle nostre supposizioni.

Neolaureati nelle GI su III fascia

È naturale che i neolaureati o gli aspiranti insegnanti che al momento stanno per concludere il proprio ciclo di studi siano preoccupati, in quanto si vedono preclusa la possibilità di inserirsi nelle graduatorie, necessarie per poter ricevere una chiamata di incarico nella scuola. Senza l'assegnazione di una supplenza sarà infatti difficile cominciare la propria carriera di insegnante.

C'è una cosa che noi consigliamo sempre, è importante inviare anche le mad, dei modelli di domanda per esprimere la propria disponibilità a insegnare in una determinata scuola e su una specifica classe di concorso. Non è una certezza, sopratutto per i neolaureati senza abilitazione, ma è sempre una possibilità: le scuole infatti possono attingere dagli aspiranti che hanno inviato le mad nel momento in cui esauriscono le graduatorie.

Quest'anno è accaduto sui posti sul sostegno, a seguito delle assunzioni nelle fasi B e C che hanno visto assumere i docenti sul sostegno (di numero inferiore alle altre cdc) su altre classi. Al momento dunque, non si ha la certezza della riapertura per l'aggiornamento delle GI per il 2017, ma si prevedono delle ulteriori direttive che regolamenteranno la situazione dei neolaureati aspiranti insegnanti. Se desiderate continuare a seguirci sulle GI e assunzioni, clicate su 'segui', in alto a sinistra e/o votate la news.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto