Attesa per la pubblicazione del bando che in relazione alle ultime dichiarazioni del Sottosegretario Miur slitta ancora di 15 giorni, riservandosi anche di disporre delle ulteriori prove selettive nel caso il numero della domande di accesso alle prove sia superiore di quattro volte i posti disponibili. Ma non solo. Attesa maggiore per una nuova classe di concorso, la A23 per l'insegnamento dell'italiano agli stranieri. Sono infatti tanti i docenti che a seguito della laurea magistrale hanno scelto di intraprendere la propria carriera nella Scuola all'estero, senza inserimento in una graduatoria e senza l'acquisizione di nessuna cdc, ma solo formandosi attraverso specializzazioni e master di I e II livello.

La pubblicazione del bando del concorso a cattedra 2016 sembrerebbe definire anche la posizione degli insegnanti di italiano L2. Di seguito in breve i requisiti e titoli di accesso.

Concorso scuola per italiano L2, requisiti

I titoli di accesso al concorso scuola nella classe A23 per l'insegnamento dell'italiano lingua seconda agli stranieri prevede il possesso dei titoli e il conseguimento entro l'anno scolastico in corso (2015/2016). Gli aspiranti dovranno aver conseguito il titolo di specifica abilitazione all'insegnamento dell'italiano L2 in aggiunta all'abilitazione quali: diploma di specializzazione nella didattica dell'insegnamento dell'italiano agli stranieri, della durata biennale, con la maturazione di 120 crediti formativi; master di I o II livello sempre nella didattica dell'italiano L2 con rispettivi crediti; certificazioni di glottodidattica di II livello specifiche per l'insegnamento dell'italiano lingua seconda.

I titoli di specializzazione per l'italiano L2 saranno dunque validi per l'ottenimento della certificazione della nuova classe di concorso A23. Il Decreto ministeriale in materia di Italiano L2 è consultabile nell'allegato A del dm del concorso scuola 2016, utile per farsi un'idea anche delle competenze richieste agli aspiranti al concorso (didattica, glottodidattica, lingua straniera).

Un corso per specializzarsi in A23?

In base alle ultime indiscrezioni in relazione alle nuove classi di concorso, è anche fattibile pensare che lo stesso Miur possa avviare dei corsi di specializzazione L2 per permettere agli aspiranti insegnanti di intraprendere questa carriera o completare la propria formazione.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Scuola

È infatti importante considerare che vi sono dei docenti che operano nell'insegnamento all'estero anche senza titolo specifico per L2, ma che avendo molta esperienza nel campo, andrebbero regolarizzati. Ci sono inoltre dei docenti che hanno fatto delle esperienze di insegnamento all'estero con l'assistentato o con il Life Learnig Programme che potrebbero anche vedersi riconoscere l'esperienza, in relazione alla durata del servizio nelle istituzioni all'estero. È anche di questi giorni la pubblicazione del nuovo bando Miur per svolgere un'esperienza di assistentato all'estero nell'a.s.2016/2017 con il mite di età di trent'anni, ma che permette ai neolaureati di testare un differente sistema scolastico e scegliere la propria carriera con le basi per poter valutare.

Se desiderate continuare a seguirci sul mondo della scuola, 'cliccate su segui' in alto alla vostra sinistra e/o commentate la news, facendoci conoscere la vostra opinione in materia di pubblicazione del bando e delle nuove cdc.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto