Se si vogliono garantire le Pensioni o si alzano le tasse o si tagliano le pensioni di reversibilità. E le pensioni di reversibilità verrebbero pagate solo alle vedove con un reddito ISEE bassissimo.La decontribuzione dei neo assunti è avvenuta alcuni mesi prima che venisse approvato il Jobs Act.Gli sgravi fiscali hanno fatto credere che i 700.000 nuovi contratti fossero in realtà nuovi posti di lavoro mentre invece la maggior parte non sono altro che trasformazioni di contratti già esistenti. Il costo della decontribuzione è stato di 12 miliardi ai quali vanno sommati i 10 miliardi per gli 80 euro di bonus voluti da Renzi.

Secondo la Corte dei Conti questi 22 miliardi hanno un peso notevole e per garantire le pensioni è necessario un incremento di trasferimento di fondi dal settore pubblico. Dove Renzi ha pensato di trovare questi soldi? Il Governo ha pensato bene di andare a trovare i soldi dai 40 miliardi destinati alle pensioni di reversibilità. In questo modo il Governo eviterebbe di comminare nuove tasse.

Quali sono i risvolti

E non si comprende perché Renzi invece di sostenere voglia invece ridurrele pensioni di reversibilità.

Ha detassato il possesso degli yacht e ha deciso di stanziare cifre faraoniche per il ponte sullo stretto di Messina. Ha inoltre abolito la tassa sulla prima casa favorendo i grandi patrimoni. Andare adesso a toccare le pensioni di reversibilità è poco edificante.Con l'avvento del Jobs Act i contributi garantiti dai lavoratori sono diminuiti. E se non si assume questi contributi saranno inferiori a quelli necessari a pagare le pensioni.

Mandare in pensione anticipata i lavoratori favorirebbe l'assunzione di giovani e, con il DDL 857 di Damiano, le penalizzazioni dell'assegno pensionistico ridurrebbero i costi che dovrebbe sostenere il governo. C’è un problema: il debito può essere ridotto solo nel caso in cui il tasso di interesse sia più basso del tasso di crescita del Pil.Sarebbe più semplice incidere sui grandi patrimoni, sul taglio degli stipendi dei dirigenti o sui vitalizi.

Ma sembra che Renzi da quest'orecchio non ci senta.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!