Arriva con un'intervista rilasciata al canale web Repubblica Tv la risposta di Susanna Camusso in merito all'apertura alla flessibilità previdenziale mostrata nella giornata ieri dal Ministro del lavoro Pier Carlo Padoan. "Se il Governo, come dovrebbe, pensa che finalmente bisogna intervenire su una legge ingiusta, avvi un confronto" ha spiegato l'esponente della Cgil. "Noi abbiamo presentato una piattaforma, ma sono tre anni che viviamo di annunci e quindi vorremmo degli atti concreti e non un'ennesima dichiarazione generica" La sindacalista ha espresso la propria perplessità anche in merito alle nuove ipotesi di flessibilità, perché "ho colto nelle parole del Ministro un riferimento alla previdenza complementare", che per quanto utile nonpuò essere una via in grado di determinare dei cambiamenti all'interno delle regole previste dalla legge Fornero del 2011.

In merito invece alla disoccupazione giovanile, il problema è che "bisognerebbe decidere come si fa a dare lavoro a questa generazione".

Riforma pensioni, lettera aperta della Cisl al Ministro del lavoro Poletti

Nel frattempo anche la Cisl torna ad intervenire sul tema della flessibilità in uscita e sullanecessità di prevedere un'apertura delle regole di pensionamento in età avanzata. A scrivere è il sindacalista Franco Turri, segretario generale della Filca-Cisl: "Gentile Ministro, per quanto riguarda le Pensioni dobbiamo purtroppo constatare che edilizia non fa rima con giustizia". Nel corso del documento inviato all'attenzione di Poletti, il sindacalista ricorda che "i lavori non sono tutti uguali", motivo per il quale non risulta possibile sostenere che persone ultrasessantenni "possano sopportare carichi pesanti e lavorare sulle impalcature".

Simili mansioni in età avanzate non risultano chiaramente compatibili con la situazione dei pensionandi, mentre si continuano a tenere in stato di disoccupazione i giovani. Motivo per il quale, l'avvio della flessibilità previdenziale sarebbe "una misura che farebbe comodo a tutti". La lettera del sindacalista si conclude con la richiesta di un nuovo incontro tra MdL e parti sociali, al fine di ridiscutere le regole di funzionamento della previdenza e accompagnare finalmente i lavoratori verso l'agognato traguardo del pensionamento.

Come da nostra abitudine, vi ricordiamo la possibilità di condividere un commento con gli altri lettori del sito tramite l'apposita funzione. Mentre per ricevere le ultime notizie sulle pensioni potete utilizzare il comodo tasto "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!