Si profilano all'orizzonte nuovi scioperi ferroviari nell'ultima parte del mese di giugno. Il Ministero dei trasporti ha infatti confermato all'interno del proprio calendario la mobilitazione organizzata dal sindacato USB lavoro privato, al quale aderisce il personale del gruppo FSI, NTV e Trenord. Secondo i dati comunicati ad oggi, lo sciopero durerà 24 ore e inizierà a partire dalle 9 di sera del 23 giugno, per terminare alle 8.59 di sera del giorno successivo.

Pubblicità
Pubblicità

La rilevanza geografica riguarda tutto il territorio nazionale, pertanto i viaggiatori che si troveranno a dover prendere un convoglio ferroviario in tali date e orari potrebbero trovarsi davanti a ritardi e cancellazioni. Per i pendolari dovrebbero comunque risultare in essere le tradizionali fasce di garanzia, di cui vi daremo comunicazione appena avremo conferma.

Perché il personale delle ferrovie torna a protestare

Le motivazioni che hanno portato all'ennesima protesta riguardano in particolare i processi di liberalizzazione e privatizzazione del gruppo FSI Spa, oltre alle problematiche sorte a seguito della Legge Fornero.

Sciopero treni per il 23 e 24 giugno: le info da sapere
Sciopero treni per il 23 e 24 giugno: le info da sapere

"Vogliamo affrontare il problema di un orario di lavoro massacrante" che coinvolge tutte le figure operanti nel comparto (dai macchinisti ai capistazione, ai manovratori, verificatori ed agli addetti alle sale operative), si legge in una nota di USB lavoro privato.

Sciopero treni OSR - USB: le info relative alla città di Roma

Per quanto concerne la Capitale, ricordiamo che è stato previsto un nuovo sciopero ferroviario del personale RFI della DTP di Roma (con esclusione di quello di circolazione e manovra).

Pubblicità

I possibili disagi riguarderanno in particolare il giorno 24 giugno 2016, mentre la fascia oraria nella quale potrebbero verificarsi ritardi e cancellazioni durerà 8 ore. In particolare, la mobilitazione è programmata dalle ore 9 del mattino fino alle 4.59 del pomeriggio. 

Come da nostra abitudine, restiamo a disposizione nel caso desideriate aggiungere un nuovo commento nel sito in merito alle ultime informazioni e novità che vi abbiamo riportato.

Se invece preferite ricevere le prossime notizie di aggiornamento su lavoro e previdenza vi ricordiamo di utilizzare la comoda funzione "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Leggi tutto e guarda il video