Inizieranno a breve le assunzioni dei docenti delle scuole dell'infanzia per l'anno scolastico 2016/17: dal 1° settembre saranno immessi in ruolo tutti i professori che hanno vinto il concorso del 2012, mentre rimarranno fuori dalle assunzioni ancora circa quindicimila docenti in elenco nelle graduatorie ad esaurimento. Per il nuovo anno scolastico, le immissioni in ruolo autorizzate dal Miurper le scuole dell'infanzia saranno in tutto 4.405, secondo quanto previsto dal recente decreto numero 621 del 5/08/2016: la suddivisione dei posti prevede che 3.619 siano le assunzioni degli insegnanti e 786 quelle dei docenti del sostegno.

Assunzioni docenti scuole infanzia 2016: metà dal concorso e metà dalle GaE

L'assunzione a tempo indeterminato avverrà tramite la convocazione dei professori che sono stati prescelti in quanto aventi i requisiti necessari. La convocazione comporta la firma dell'individuazione, ovvero di un contratto preliminare, da ratificare nel contratto definitivo con il preside della Scuola di destinazione una volta preso servizio. Le assunzioni dei docenti delle scuole dell'infanzia seguiranno il consueto meccanismo del 50 per cento dei docenti individuati dalle graduatorie ad esaurimento e dell'altra metà per concorso 2012.

La graduatoria di questi ultimi verrà azzerata in questa tornata di assunzioni, come auspicato dallo stesso Premier, Matteo Renzi. Dei diciassettemila docenti delle graduatorie ad esaurimento, tolti i circa duemila insegnantiche saranno assunti, rimarranno ancora circa quindicimila che continueranno a prestare servizio da precari.

Mobilità docenti infanzia 2016: lavorare fuori regione secondo il decreto 496/2016

Le immissioni in ruolo dei docenti delle scuole dell'infanzia provenienti dal concorso avverranno in due momenti differenti. Nel primo, saranno assunti i professori che sono iscritti nelle graduatorie regionali. Successivamente, fino all'azzeramento dei posti, si procederà con i docenti della graduatoria nazionale con la possibilità, secondo quanto previsto dal decreto numero 496 del 22/06/2016, di poter partecipare ad una sorta dimobilità sui posti disponibili anche in regioni differenti da quella di appartenenza e secondo quanto indicato nella domanda che andava presentata non oltre lo scorso 9 agosto.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!