E' stata prontamente smentita la comunicazione in circolazione sul web relativa ad un cambiamento ufficiale della composizione delle commissioni per l'esame di maturità 2017. Nelle scorse ore un articolo pubblicato da "Il Sole 24ore" aveva infatti pre-allarmato moltissimi insegnanti e maturandi italiani dando la notizia della formazione di nuove commissioni esaminatrici composte da soli membri interni e da un Presidente esterno. Analizzando nel dettaglio la notizia, l'autorevole portale Tecnicadellascuola.it ha però scoperto molte imprecisioni e falsità fino a capire che in realtà tale notizia era datata giugno 2014.

Prima del prossimo anno scolastico l'Esame di Stato non dovrebbe infatti prevedere alcun cambiamento così come la suddivisione tra membri interni ed esterni. Di seguito alcune informazioni dettagliate e la data di partenza della maturità 2017.

Esame di Stato: quando la 1^ prova?

Una volta smentita la voce di una possibile rivoluzione delle commissioni già a partire dall'attuale annata scolastica si evidenzia come tale proposta potrà invece diventare realtà durante il prossimo anno quando il Governo effettuerà molto probabilmente una riforma che cambierà notevolmente la composizione dell'importante esame.

La modifica delle commissioni sarà infatti associata ad una eliminazione totale della terza prova, da una nuova impostazione dell'esame orale (più spazio per raccontare la propria esperienza lavorativa) e da una rivoluzione che riguarderà la suddivisione dei vari crediti e punteggi. Sono invece ormai certi il giorno e l'orario d'inizio delle prove nel mese di giugno con tutti gli studenti impegnati a partire da mercoledì 21/06/2017 con la 1^ prova scritta di italiano.

In attesa di scoprire le comunicazioni ufficiali relative alle giornate dedicate alle ulteriori fasi della maturità 2017 si chiede a tutti gli insegnati e studenti in causa una opinione sulla riforma 2017/2018; credete che potrebbe effettivamente aiutare a tagliare gli sprechi ed ad essere più utile per i candidati?

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!