Le ultime novità al 26 ottobre 2016 sulle pensioni precoci giungono da un post di Antonina Cicio, una delle amministratrici del gruppo 'lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti' che ha aggiornato i suoi, sulla pagina ufficiale Facebook del gruppo, suquanto emerso nell'incontro con l'onorevole Luigi Di Maio e con la senatrice Nunzia Catalfo.

Pensioni precoci e quota 41 per tutti: ancora speranze?

Non si chiudono completamente le porte istituzionali per quanti ambivano alla Quota 41 per tutti, sia l'onorevole Luigi Di Maio quanto la senatrice Nunzia Catalfo, vicepresidente Commissione Lavoro del Senato hanno ribadito il loro appoggio ai precoci.Sebbene il 'dado sembri ormai tratto', il Governo, in base alle risorse a disposizione, ha deciso la platea che potrà usufruire della pensione senza penalità dopo 41 anni di contributi e questa non risulta, ad oggi, una misura universale; il Movimento 5 Stelle ha assicurato che, qualora fosse necessario, verranno presentati emendamenti a favore della quota 41.

Damiano, ieri, ospite a Mi Manda RaiTre ha detto che nella riforma Pensioni 2017 vi è un pacchetto molto ricco e che bisognerebbe iniziare a guardare il 'bicchiere mezzo pieno ', i lavoratori precoci, rappresentati in studio da Filippo Vitale, hanno invece fatto presente di non essere per nulla soddisfatti di tutti questi paletti che rendono la misura quota 41 spendibile per pochi precoci. L'incontro di ieri con l'onorevole Di Maio, Tripiedi e Cominardi è risultato però molto proficuo, i dettagli.

Precoci e quota 41, nuovi sostenitori ed emendamenti in arrivo?

"L'incontro è stato veramente proficuo ed amichevole" scrive Antonina Cicio su Facebook, abbiamo avuto modo, aggiunge,di presentarci e di spiegare le nostre rivendicazioni. L'onorevole Luigi di Maio ha promesso alla delegazione di lavoratori presenti che visto che "la legge dibilancio nonè ancora in calendario per essere discussa alla camere, non si perderà l'occasione per portare avanti la nostra sacrosanta rivendicazione e che si presenteranno emendamenti in occasione della discussione".

Lo stesso Luigi Di Maio ha postato sulla sua pagina ufficiale Facebook un post in cui afferma la sua piena solidarietà ai precoci a fronte di un Governo che non è in grado di tutelare i suoi cittadini.

I precoci sono stati inoltre contattati dalla senatrice Catalfo,vicepresidente della commissionelavoro al Senato,che ha chiesto loro di discutere insieme del disegno dilegge che verrà presentato dal movimento.

I precoci, ci tiene a precisare Antonina Cicio, "non hanno intenzione di mollare nemmeno di un centimetro" e ambiscono alla quota 41 per tutti senza se e senza ma.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!