Le ultime notizie Scuola ad oggi, giovedì 22 dicembre 2016, sono relative al nuovo incontro Fedeli-sindacati, in programma alle ore 12 in Viale Trastevere. Si comincia, dunque, a fare sul serio o almeno così sembrerebbe su alcune questioni rimaste in sospeso dopo l'addio del ministro Giannini.

Ultime news scuola, giovedì 22 dicembre 2016: oggi alle 12 nuovo incontro Fedeli-sindacati

Le richieste sindacali riguardano soprattutto il tema relativo alla mobilità con trasferimenti da scuola a scuola anche per quanto riguarda i movimenti interprovinciali e la chiamata diretta dei docenti soggetta a criteri trasparenti ed oggettivi.

E già che ci siamo, si parlerà anche di abolizione del vincolo triennale di mobilità per i docenti neoassunti dalla 'Buona Scuola'.

Insomma, tanti argomenti di discussione, se contiamo che in ballo ci sono pure le questioni legate alle deleghe della legge 107 e il rinnovo contrattuale, rimasto in stand-by dopo l'accordo governo-sindacati del 30 novembre scorso.

La sensazione è che le cinque sigle sindacali abbiano già trovato il giusto 'feeling' con il nuovo ministro. L'ottimismo appare evidente dalle dichiarazioni rilasciate dal segretario generale Uil Scuola al sito specializzato Tecnica della Scuola.

Mobilità, chiamata diretta, deleghe e precariato: l'ottimismo dei sindacati

Eppure, quando spuntò il nome di Valeria Fedeli serpeggiava molto scetticismo per via dell'esperienza 'zero' del neoministro in ambito scolastico.

Turi risponde dicendo che, durante il primo incontro, il nuovo numero uno del Miur ha ascoltato tanto: e poi 'arrivavamo da esperienze poco positive come quelle con i 3 rettori, Carrozza, Profumo e Giannini.

Il fatto che Valeria Fedeli sia un'ex sindacalista è sicuramente un pregio ulteriore'.

L'obiettivo è quello di tornare alla contrattazione, anche il ministro lo sa bene che per tutelare i lavoratori servono gli accordi tra le parti, soprattutto per ridurre la 'portata di certe norme sbagliate'.

Mobilità, chiamata diretta, ma anche tanti precari da stabilizzare. Serve un profondo ragionamento sui decreti delegati e da qui bisogna partire per arrivare ad un accordo. In buona sostanza, sembra proprio che tra il ministro Valeria Fedeli e i sindacati sia nata una vera e propria 'attrazione'...sarà un''attrazione fatale'?

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!