Il concorso ATA 2017 prevede quest’anno più di 10mila posti da inserire in varie mansioni per assolvere a funzioni gestionali e di sorveglianza operative e connesse alle istituzioni scolastiche. A questi posti verranno integrate altre 507 assunzioni nei profili DSGA inerenti il personale amministrativo e di assistente tecnico.

Concorso ATA: previsione date di pubblicazione del bando ufficiale

Prevista l’uscita del primo bando ATA tra gennaio e febbraio 2017 per tutti coloro che hanno già maturato 24 mesi di lavoro nell’ambito. Tra luglio e settembre 2017 si prevede, invece, l'uscita del Bando del Concorso Pubblico aperto a tutti coloro che non hanno mai fatto la domanda.

Il bando per il personale ATA ha, come sempre, una cadenza triennale e saranno richiesti i relativi titoli di studio per ogni specifico profilo. Per partecipare al nuovo concorso pubblico ATA 2017 bisognerà attendere la prossima pubblicazione del Bando Ufficiale e solo successivamente potrà essere inoltrare la domanda sul sito preposto del MIUR dove si potranno dichiarare i propri dati e titoli di studio. Il bando del concorso ATA comporta la definizione di tre distinte graduatorie, suddivise a loro volta in fasce che andranno a regolare l'ordine di assunzione di tutti coloro che risulteranno idonei all’eventuale superamento del concorso.

Nuove graduatorie ATA: come presentare la domanda sul sito del MIUR

Tutti coloro che vorranno presentare la domanda per entrare nelle nuove graduatorie ATA del 2017 dovranno compilare integralmente il modello D1 o quello D2, come indicato sul sito del Miur. Chi si iscriverà per la prima volta nella graduatoria dovrà compilare e presentare l’allegato D1 presso una Scuola, di sua scelta, presente nella Provincia nella quale intende prestare eventualmente il suo servizio.

Nel caso invece si tratti di un candidato già iscritto nel precedente triennio e intenda confermare profilo e punteggio già assegnatogli dovrà compilare e presentare l’allegato D2. In attesa della prossima pubblicazione del bando tutti gli interessati potranno consultare la pagina dedicata al concorso sul sito preposto del MIUR.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!