Oggi 9 gennaio si sono riaperte migliaia di scuole dopo la chiusura delle festività natalizie, sebbene per numerose provincie l'apertura è slittata di qualche giorno, dato il brusco gelo che si è abbattuto in molte regioni d'Italia, al fine di evitare ogni possibile rischio. Il nuovo ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli ha reso noto il suo saluto di ritorno alla Scuola. Vediamo nel dettaglio i punti focali del saluto di bentornato a scuola ad alunni e alunne.

La scuola è il luogo dove si progetta e si costruisce il futuro

Il saluto del nuovo ministro dell'Istruzione si focalizza sul dovere di tutti gli studenti di tornare ad impegnarsi nello studio ogni giorno per realizzare i propri obiettivi, in quanto soltanto la conoscenza, e quindi lo studio sono strumenti indispensabili, per trasformare le vostre aspettative in percorsi di crescita concreti. Il ministro focalizza la sua attenzione sul fatto che imparare oggi tra i banchi di scuola, ciò che i docenti vostre guide con passione e devozione vi insegnano, vi permetterà in futuro di diventare ciò che vorrete essere domani.

Inoltre, il ministro tende a precisare che le ore di lezione in classe sono un momento di trasmissione di conoscenze, competenze e abilità indispensabili, infatti, la scuola è il luogo dove si progetta e si costruisce il futuro.

Infine, l'ultimo pensiero va agli studenti delle aree colpite dal terremoto, ai quali garantisce il suo impegno e quello del Governo, di tenere come priorità centrale la scuola, in quanto essa è normalità, aggregazione oltre che esercizio di speranza e futuro.

Chi volesse leggere per intero il saluto di bentornati a scuola del ministro dell'Istruzione potrà farlo sia sul sito del Miur sia sul profilo Facebook della Ministra Fedeli, che al momento ha avuto molti commenti. Nel dettaglio vi lasciamo il più significativo: "Grazie , buon rientro a tutte le insegnanti..ma soprattutto a noi precarie storiche delle Gae infanzia, che ogni giorno con grandi sacrifici ci spostiamo per km e km anche per un solo giorno di supplenza, amiamo il nostro lavoro e andiamo sempre avanti...nella speranza di ottenere ciò che di diritto ci spetta , il ruolo".

Per le altre news sulla scuola e come effettuare l'iscrizione dei propri figli alle classi prime vi rimandiamo alla precedente news.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!