Le ultimissime novità al 13 Marzo 2017 sulle Pensioni precoci e su opzione donna giungono direttamente dal Governo e sono di quelle che faranno certamente discutere, slitta, infatti, il tavolo di confronto tra Governo e sindacati previsto per oggi pomeriggio. La notizia è stata immediatamente resa pubblica sul web da Antonina Cicio, amministratrice del gruppo 'lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti, creando, come era prevedibile immaginare, malcontento tra i lavoratori e le lavoratrici.

Pubblicità

Oggi era infatti attesa la firma sui decreti attuativi e dunque il via alla misura quota 41 e l'emanazione della circolare Inps per la regolamentazione di Opzione donna.

Riforma pensioni 2017, slitta tavolo di Governo tra Governo e sindacati

Notizie poco rincuoranti per lavoratori e lavoratrici in trepida attesa dei decreti attuativi e della circolare Inps per Opzione donna, nemmeno oggi vi saranno le tanto auspicate firme. Il Governo ha nuovamente rimandato l'incontro con i sindacati previsto per il primo pomeriggio al 20 Marzo.

Le ragioni potrebbero essere molteplici, ma si tratta solo di supposizioni che circolano sul web, è possibile infatti che ancora manchino degli accordi con le banche per concretizzare l'avvio della misura APE oppure che il Governo stia facendo delle valutazioni sulle ultime proposte fatte dai lavoratori precoci. Proposte che lo ricordiamo concernono: l'abolizione dell'aspettativa di vita, l'estensione della platea dei beneficiari della quota 41 e l'ampliamento delle categorie di lavori considerati gravosi.

Pubblicità

La notizia del rinvio giunge direttamente dal web, Antonina Cicio ha così aggiornato i suoi amici/colleghi:

"Purtroppo l'incontro di oggi tra governo e sindacati che doveva svolgersi oggi, è stato rinviato al giorno 20 Marzo. Rosa Poloni dal Veneto e Alessandro Nocentini dalla Toscana, insieme al Comitato Romano, cercheranno di ottimizzare lo stesso questa giornata . Vi faremo sapere".

L'apertura della Fase2 tra Governo e sindacati e la firma dei decreti attuativi previsti per oggi slitta nuovamente, creando agitazione tra i lavoratori che temono che i tempi stabiliti dalla Legge di Bilancio 2017 non vengano rispettati.

I due rappresentanti dei precoci essendo stati avvertiti all'ultimo ed avendo ormai preso ferie dal lavoro cercheranno, come si capisce dal post, seppur con 'l'amaro in bocca' per l'ennesimo rinvio, di trarre comunque vantaggio da questa giornata.

Opzione donna, resta in standby anche la circolare Inps

Anche le donne iscritte al gruppo 'opzione donna ultimo trimestre 57-58' aspettavano con ansia l'esito dell'incontro di oggi tra Governo e sindacati che avrebbe dovuto portare non solo alla firma dei decreti attuativi ma anche all'emanazione della circolare Inps. Rossella Lo Iacono nei giorni scorsi aveva tempestato di tweet Poletti, Boeri e Leonardi, invitando le iscritte a fare altrettanto.

Pubblicità

Lo scopo quello di chiedere al più presto l'emanazione della circolare Inps. Questo il contenuto di uno dei messaggi "Opzione donna estesa 2017 Inps deve dare corso a decisioni già prese dal Legislatore: Circolare!". Purtroppo alle donne e ai lavoratori precoci non resta che portare nuovamente pazienza e attendere il 20 Marzo, confidando di non imbattersi all'ultimo in un ennesimo rinvio.