Come vi abbiamo anticipato nella precedente news, dallo scorso 13 Aprile 2017 sull'apposita sezione di Istante Online del #Miur è stata attivata la funzione per presentare domanda di mobilità per la scuola a.s. 2017/2018. Le domande di mobilità è unica sia per i trasferimenti provinciale e/o interprovinciale (essi si effettueranno dopo quelli provinciali nel limite del 30% delle disponibilità) che interessano i docenti a tempo indeterminato potranno essere presentate sino al 6 maggio, per il personale Ata la domanda potrà essere presentata dal 4 al 24 maggio prossimi. Vediamo nel dettaglio quali sono le precedenze previste e dove trovare i moduli di precedenza.

Modelli per dichiarazioni personali

Le domande di mobilità come detto sopra vanno presentate online e vanno corredate dalle dichiarazioni dei servizi prestati e di tutto quanto dichiarato nel modulo domanda (certificazioni e documentazioni relative alle precedenze, dichiarazione per il punteggio di continuità). Le domande di mobilità possono essere presentati da tutti i docenti assunti a tempo indeterminato compresi i neoassunti il 1/9/2016, con la presentazione della domanda di trasferimento essi potranno ottenere trasferimento da scuola a scuola, da ambito a scuola e viceversa. Per i passaggi, invece, bisogna presentare tante domande quanto sono i passaggi richiesti. Alla domanda di mobilità potranno essere allegati ulteriori documentazioni tra cui la documentazione per usufruire delle maggiorazioni di punteggio derivanti da esigenze di famiglia.

I migliori video del giorno

Nel dettaglio sul sito di Orizzonte Scuola alla sezione vademecum-compilazione-domanda-e-modelli-per-dichiarazioni-personali, potrete scaricare tutti i modelli per dichiarazioni personali, come ad esempio:

  • anzianità di servizio e bonus,
  • esigenze di famiglia,
  • perdente posto-rientro nell'ottennio;
  • precedenze assistenze, amministratore ente locale, disabile art.21 ecc.

Inoltre, vorremmo dare risposta alla domanda postaci sulle preferenze esprimibili nella domanda di mobilità che oltre le scuola (massimo 5); ambiti e province, possono essere indicate anche corsi serali degli istituti di secondo grado, centri territoriali riorganizzati nei centri provinciali per l’istruzione degli adulti; sezioni carcerarie e ospedaliere; licei europei. Per altre news sul mondo della scuola e mobilità premete il tasto segui.