Ventunomila saranno le cattedre disponibili, per effetto del turn over nella Scuola, per le assunzioni di docenti da settembre 2017. Lo ha affermato il ministro dell'Istruzione in un'intervista pubblicata oggi, 23 aprile 2017, su Il Sole 24 Ore. Ma oltre al turn over, l'obiettivo è quello di attuare anche le risorse messe in campo dalla legge di Bilancio che, per l'anno in corso, ha stanziato 140 milioni di euro e 400 per il 2018. Si cercherà di consolidare le cattedre che, ad oggi, sono ricoperte dai supplenti facenti parte dell'organico di fatto e di trasformarle in cattedre di diritto, ovvero assegnate ai docenti con posto fisso.

Tuttavia, l'accordo tra il Miur e il ministero dell'Economia di Padoan ancora non c'è, ma Fedeli puntualizza: "Attualmente sono circa trentamila posti ogni anno dell'organico di fatto, in mancanza dei quali ci sarebbero problemi per l'inizio dell'anno di molte scuole".

Assunzioni docenti scuola 2017: quanti posti e cattedre con le risorse del Bilancio?

Il punto più controverso nel dibattito tra Miur e ministero dell'Economia in merito alle assunzioni dei docenti nella scuola, riguarda la spesa che comporta la stabilizzazione dell'organico di fatto, ovvero l'immissione in ruolo di decine di migliaia di docenti.

Occorre, infatti, considerare sia lo stipendio base, che la progressione economica, le ricostruzioni d carriera al termine del periodo di prova (dunque, a partire dal secondo anno) e il bonus dei docenti di 500 euro. I conti sono presto fatti: un docente precario costa dieci mensilità più la quota della tredicesima, mentre un insegnante stabilizzato comporta il pagamento di dodici mensilità più la tredicesima, per intero.

Ma con l'assunzione definitiva di un docente, si risparmia il pagamento delle dieci mensilità e della disoccupazione, fa notare la Fedeli, per un costo annuo per la stabilizzazione che è di poco più di 15 mila euro. Con 400 milioni della legge di Bilancio si arriva a coprire 26 mila nuovi posti nella scuola. Tuttavia, il ministero dell'Economia continua a non andare oltre i 10 mila posti per il 2017.

Scuola, assunzioni docenti settembre 2017: numero posti infanzia, primaria, medie e superiori

Miur e ministero dell'Economia dovranno, in ogni modo, arrivare ad un accordo sul numero delle cattedre da coprire nella scuola dal prossimo settembre. Ad oggi, secondo la Fedeli, ci saranno inoltre da coprire le 21 mila cattedre del turnover, così distribuite: nelle scuole superiori si libereranno circa settemila cattedre, alle primarie 6.200, 5.700 alle scuole medie e 2.700 in quelle dell'infanzia.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!