Le ultime notizie sulle pensioni, ad oggi, sabato 6 maggio 2017, sono relative alla preoccupazione espressa dai sindacati in merito al ritardo sull'attuazione delle nuove misure previste dalla Legge di Bilancio per l'uscita pensionistica. Anche il Presidente della Commissione Lavoro alla Camera, Cesare Damiano, ha appoggiato il dissenso di Cgil, Cisl e Uil, sottolineando come la legge sia tassativa: a proposito della questione legata alla retroattività delle misure pensionistiche, Damiano ha rimarcato il fatto che questa debba essere garantita, oltre a prevedere un prolungamento della presentazione delle domande oltre il 30 giugno prossimo.

L'esponente del Partito Democratico ha precisato, inoltre, come il decollo dell'Ape Sociale rappresenti un test importante in relazione all'utilizzo dello strumento della flessibilità.

Ultime notizie pensioni, sabato 6 maggio 2017: Opzione Donna, le parole di Maurizio Sacconi

Sul fronte dell'altra delicata questione, quella legata alla proroga dell'Opzione donna, il presidente della Commissione Lavoro del Senato, Maurizio Sacconi, ha sottolineato come il Governo abbia risposto in modo ambiguo alle interrogazioni proposte da tutti i gruppi parlamentari.

'La Legge Fornero sta manifestando tutta la sua rigidità - ha rincarato la dose l'ex ministro del Lavoro ed ora esponente dell'EPI (Energie per l'Italia) - una rigidità che non ha eguali in Europa e sono soprattutto le donne a dover pagare le conseguenze di quella legge'. Ecco perché è necessario prorogare la sperimentazione relativa all'Opzione Donna, i cui oneri per la finanza pubblica, per altro, si sono rivelati inferiori rispetto a quelle che erano state le previsioni formulate dal Governo.

Pensioni, ultime news ad oggi sabato 6 maggio: riscatto della laurea gratuito?

Per quanto riguarda, invece, la fase 2 della riforma pensioni, una delle novità potrebbe essere rappresentata dalla proposta del sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta, in merito al riscatto della laurea gratuito per fare entrare nel calcolo della pensione anche le spese sostenute durante i corsi universitari.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

E' noto come sia già possibile il riscatto della laurea, ovvero convertire gli anni universitari in contributi utili per ottenere la pensione, ma questa possibilità, concessa a tutti gli iscritti all'assicurazione generale obbligatoria, risulta attualmente a pagamento. La novità sarebbe proprio quella di rendere gratuita questa possibilità, 'fiscalizzando il periodo contributivo legato agli studi universitari' dei contribuenti nati tra il 1980 e il 2000, ovvero la generazione dei Millenials. L'obiettivo sarebbe quello di poter garantire a questi giovani un accesso alla pensione meno oneroso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto