Ancora pochi giorni per compilare e consegnare la propria domanda di inserimento o aggiornamento graduatorie di istituto per personale docente ed educativo di II e III fascia. Molte sono le notizie che, nonostante la scadenza sia prossima, continuano a girare soprattutto in rete ed, in particolare, proprio per quanto riguarda la data di consegna dei moduli. Facciamo chiarezza.

Il termine per la consegna della domanda

Innanzitutto, la domanda di inserimento o aggiornamento graduatorie di istituto va tassativamente consegnata entro sabato 24 giugno 2017, pena l’esclusione dalle stesse.

Pubblicità
Pubblicità

Nei giorni scorsi si erano rincorse voci di un possibile proroga dei termini di consegna, ma non ci sono stati comunicati ufficiali da parte del MIUR, quindi la domanda va consegnata entro quella data. Per quanto concerne i moduli da utilizzare, ricordiamo che gli aspiranti docenti possono compilare i modelli A1, A2, A2 bis e B. Il modello A1 è destinato ai docenti iscritti in II fascia, mentre quelli A2 e A2 bis sono rivolti ai docenti iscritti in III fascia.

Nello specifico, i docenti che chiedono aggiornamento soltanto per classi di concorso in cui erano già iscritti, utilizzano il modello A2, mentre chi presenta richiesta per l’iscrizione in nuove classi di concorso, compila il modello A2 bis.

Come inviare la propria domanda

Tutti i modelli devono essere consegnati a mano presso la segreteria della scuola scelta come capofila, ossia l’istituto che accoglierà e gestirà l’intero iter della domanda e che, al momento della consegna, rilascerà una ricevuta indicante il numero di protocollo della pratica; oppure tramite raccomandata oppure attraverso posta certificata.

Pubblicità

Dal 1° luglio, infine, sarà possibile compilare ed inviare online l’unico modello non cartaceo, quello B, indispensabile per esprimere l’elenco delle scuole in cui si desidera iscriversi in graduatoria, ricordandosi di inserire per primo l’istituto capofila.

Quali titoli occorrono per l’iscrizione in graduatoria?

Per potersi inserire nelle graduatorie di istituto, infine, bisogna stare attenti ai titoli che si possiedono. Per iscriversi in II Fascia, ad esempio, occorre come requisito indispensabile l’abilitazione all’insegnamento, la laurea in scienze della formazione oppure il diploma di didattica della musica oppure l’abilitazione all’insegnamento rilasciato da uno stato membro dell’Unione Europea.

In questa fascia, inoltre, rientrano anche i docenti della scuola dell’infanzia e scuola primaria che possiedono il titolo di diploma di maturità magistrale o diploma triennale della scuola magistrale conseguiti entro il 2001/2002. Per accedere alle graduatorie di III fascia, infine, occorre possedere il titolo di studio utile per iscriversi ad una determinata classe di concorso. Ovviamente, tutti i titoli devono essere in possesso dell’aspirante docente entro il 24 giugno 2017.

Pubblicità

Leggi tutto