Dopo un primo rinvio il 30 giugno, sono state pubblicate oggi, sulla Gazzetta ufficiale concorsi ed Esami n. 54, le date nelle quali si svolgerà la prova preselettiva del concorso a 250 posti di funzionario amministrativo al Ministero dell'Interno: i giorni fatidici saranno il 18, 19 e 20 settembre 2017, presso la Fiera di Roma, in via Portuense 1645-1647, accessibile dall'ingresso Nord.

I giorni di convocazione

Nello specifico, I candidati dovranno presentarsi, secondo l'ordine alfabetico del cognome:

  • il 18 settembre 2017:ore 8,30 da: Abagnale a: Catania ore 14,30 da: Catano a: Dyla;
  • il19 settembre 2017 ore 8,30 da: Eballi a: Kurzanova ore 14,30 da: La Banca a: Nasto;
  • il 20 settembre 2017 ore 8,30 da: Nastri a: Rustico; ore 14,30 da: Ruta a: Zurzolo;

L’ingresso alla Fiera sarà riservato esclusivamente ai candidati, i quali, per essere ammessi a sostenere la prova preselettiva, dovranno esibire un valido documento di riconoscimento (non scaduto), e dovranno consegnare la domanda di partecipazione firmata in originale.

Come di consueto, non sarà possibile partecipare alle prove in giorni e orari diversi da quelli previsti dal calendario d’esame, pena l'esclusione dal concorso.

Per la pubblicazione della banca dati dei quesiti su cui verterà la prova preselettiva bisognerà attendere la Gazzetta Ufficiale del 25 agosto prossimo, mentre la conferma, o l’eventuale rettifica, del calendario della prova preselettiva, saranno datate il giorno 8 settembre sul sito del portale di reclutamento del Ministero dell'Interno.

Saranno dunque poco più di venti i giorni a disposizione per prepararsi sulla banca dati, un tempo certo ristretto, ma comunque sufficiente per chi ha già iniziato a studiare le materie d'esame: elementi di diritto pubblico, diritto internazionale pubblico, diritto dell'Unione Europea, legislazione sulla protezione internazionale in ambito nazionale ed europeo, storia contemporanea dal secondo dopoguerra in poi (in particolare quella dei paesi extraeuropei), geografia politica ed economica (di Africa ed Asia, in particolare) lingua inglese.

Da bando, verranno estratti 90 quesiti, tra quelli presenti in banca dati, da assegnare a ciascun candidato, che dovrà rispondere nel tempo massimo di 60 minuti, senza poter consultare codici, testi di legge, libri, dizionari, appunti o qualsiasi altro tipo di ausilio; chi riuscirà a rispondere esattamente ad almeno 80 domande sarà ammesso a sostenere le prove scritte; in ogni caso il punteggio conseguito nella prova preselettiva sarà valido unicamente per superare la stessa, e non concorrerà alla formazione del voto finale.