Riguardo alla riforma Pensioni le news di oggi sono fornite dalle ultime notizie in merito ai temi che sono allo studio dell'Esecutivo. Oltre ad una possibile estensione di Ape social alle donne, potrebbero essere introdotti meccanismi di decontribuzione per assunzioni a tempo indeterminato.

Le prossime manovre verranno discusse negli incontri sindacati-governo in programma per le settimane a venire. Vediamo nel dettaglio le ultime notizie per la riforma delle pensioni oggi allo studio.

Ultime notizie sui temi della riforma pensioni 2018

I punti sui quali il governo ha intenzione di impegnare i propri sforzi in vista della prossima manovra sono vari e si concentrano sui temi della fase 2 della riforma pensioni.

Secondo le ultime news in materia, gli interventi ai quali si volgeranno le prossime novità da Palazzo Chigi sono principalmente due:

  • Decontribuzione triennale per assunzioni a tempo indeterminato con sconto del 50% per giovani fino a 29 o 32 anni
  • Ape social donne: requisiti contributivi diminuiti di 6 mesi per ogni figlio.

Terreno spinoso, dal quale potrebbero arrivare novità sulle pensioni nei prossimi mesi è quello della rivalutazione degli assegni pensionistici. In tema di blocco per gli anni 2012-2013 sono in arrivo il 24 ottobre le notizie dal pronunciamento dalla Consulta sul D.L. 65/2015.

Non mancano infine di destare polemiche le novità per le pensioni derivanti dall'adeguamento alla speranza di vita.

Da più parti viene richiesto un allentamento dell'automatismo che minaccia di far raggiungere il requisito anagrafico per la pensione di vecchiaia a 67 anni dal 2019.

Prossime date per incontri sindacati-governo

Altre novità sulla riforma pensioni saranno valutate negli incontri da strutturarsi tra sindacati e governo. Le notizie a riguardo indicano due appuntamenti, non ancora definiti nelle date, dopo quello tenutosi il 13 settembre al Ministero del Lavoro.

La data del prossimo incontro sindacati-governo, dalla quale è possibile attendersi novità per la riforma pensioni, sarà verosimilmente a fine settembre. Secondo le indiscrezioni un ulteriore tavolo sarà proposto per gli inizi di ottobre.

In un quadro politico che vede l'avvicinarsi dei lavori per la Legge di Bilancio 2018, ad essere attesa è anche l'approvazione della nota di aggiornamento al Def da parte dell'esecutivo.

Le novità indicate dalle ultime notizie dovranno infatti essere verificate cercando la quadra sui conti dello Stato.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!