Le ultime notizie sulla riforma pensioni, ad oggi, lunedì 16 ottobre 2017, sono relative all'atteso confronto Governo-sindacati previsto per oggi: un incontro importante alla vigilia dell'approvazione della Legge di Bilancio 2018. Ci occuperemo, inoltre, della presa di posizione dell'onorevole Cesare Damiano in relazione alle domande per l'Ape Sociale.

Pensioni 2017, notizie oggi 16 ottobre: Governo-sindacati, oggi al tavolo delle trattative per Legge di Bilancio 2018

Giornata importante, quella di oggi 16 ottobre, per quanto riguarda le diverse questioni previdenziali da risolvere: all'indomani delle manifestazioni di protesta che si sono svolte su tutto il territorio nazionale, i sindacati si ritroveranno di nuovo, faccia a faccia, con il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, per ottenere risposte importanti dall'esecutivo in vista della approvazione della Legge di Bilancio 2018.

Una delle vertenze più scottanti è senza dubbio quella a favore delle lavoratrici: si inasprisce sempre di più la posizione dei vari gruppi social, come Movimento Opzione Donna, che reclamano a gran voce la proroga del regime previdenziale che permetterebbe l'uscita anticipata a 57 anni di età e 35 anni di contributi versati, seppur con il ricalcolo contributivo dell'assegno pensionistico. Un chiaro 'No', dunque, alla proposta del Governo di uno sconto contributivo riservato alle lavoratrici con figli, in modo da agevolarne l'accesso all'Ape Sociale.

Riforma pensioni 2017, novità oggi: Giordano, 'perchè noi in pensione a 70 anni e loro a 44?'

La segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, ha sottolineato ancora una volta come il blocco dell'aumento dell'età pensionabile sia una delle priorità del Paese, oltre a reclamare maggiori risorse sia per gli ammortizzatori sociali che per l'occupazione giovanile: la leader sindacale ha ribadito come il Governo debba fare qualcosa per garantire Pensioni dignitose ai giovani che svolgono lavori discontinui.

Anche il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, si attende dal Governo risposte concrete alla vigilia della presentazione della Legge di Bilancio 2018, anche se difficilmente tutte le richieste sindacali potranno essere accolte dall'esecutivo.

A proposito di blocco dell'aumento dell'età pensionabile, il noto giornalista e direttore del TG4, Mario Giordano, ha sottolineato sulla propria pagina Facebook, come l'Italia sia un Paese assurdo, perchè noi dobbiamo lavorare fino a 70 anni: 'e allora mi devono spiegare come mai 'loro' vanno in pensione a 44 anni....'.

Pensioni, novità oggi 16 ottobre: Cesare Damiano su domande Ape Sociale

Una giornata importante, dicevamo, quella di oggi, 16 ottobre, in attesa dell'uscita della graduatoria relativa alle domande per l'Ape Sociale e Quota 41, al centro delle polemiche nelle ultime ore. A questo proposito, il Presidente della Commissione Lavoro alla Camera, Cesare Damiano, ha sottolineato come il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, abbia fatto bene a chiedere all'Inps un'interpretazione meno restrittiva delle norme per l'applicazione dell'Ape Sociale. 'Siamo contenti che sia stata fatta marcia indietro - ha dichiarato Damiano - anche perché si sarebbe venuta a creare una situazione inaccettabile con oltre la metà delle domande respinte'.

L'ex ministro ha, poi, sottolineato come i risparmi dei fondi sulle salvaguardie esodati dovranno essere utilizzati per nuovi interventi migliorativi sulla previdenza.

Per rimanere aggiornati sulle ultime notizie riguardanti la riforma pensioni, potete cliccare sull'apposito tasto 'Segui', posizionato accanto alla firma del presente articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!