Le ultime novità sulle Pensioni ad oggi 18 dicembre 2017 vedono arrivare nuovi aggiornamenti dal governo circa le statistiche dei lavoratori che potranno beneficiare di un prepensionamento grazie ai provvedimenti inseriti nelle ultime due leggi di bilancio, come l'APE sociale e la quota 41 destinata ai precoci. Per chi invece è già in pensione, il mese attuale ha portato la tredicesima mensilità, la quale è stata accompagnata in alcuni casi anche da un contributo bonus di circa 150 euro. Per quanto concerne invece l'APE volontaria, l'esecutivo ha ribadito che sono attese in settimana le firme definitive necessarie a far decollare l'accordo.

Infine, dal CODS vi riportiamo gli ultimi aggiornamenti in merito allo sviluppo della legge di bilancio 2018, attualmente in discussione presso la Camera dei Deputati. Vediamo insieme tutti i dettagli nel nostro nuovo articolo di approfondimento.

Pensioni 2017-2018: dall'esecutivo i nuovi dati sulle uscite anticipate con APE e Quota 41

Le misure di flessibilità introdotte dal governo con la Manovra dello scorso anno e con il provvedimento in via di approvazione garantiranno un'uscita anticipata dal lavoro ad oltre 50000 persone.

Mentre nel prossimo anno dovrebbe aumentare del 64% la platea dei beneficiari di APE sociale e Quota 41 (per i lavoratori precoci che vivono particolari situazioni di disagio). Lo ha affermato il Consigliere economico di Palazzo Chigi Stefano Patriarca, durante un convegno organizzato dalla CISL. "Grazie alle misure messe in campo dal Governo negli ultimi due anni, 53mila lavoratori dei 276mila nuovi pensionamenti previsti per il 2019 andranno in pensione prima.

L'anticipo va dai cinque mesi ai tre anni", ha spiegato i'esponente dell'esecutivo durante la conferenza stampa.

Dicembre mese di tredicesima, ma per alcuni è in arrivo anche il bonus

Per chi è già in pensione l'ultimo mese dell'anno è caratterizzato dall'erogazione da parte dell'Inps della tredicesima mensilità. Ma per alcuni sarebbe in arrivo anche un ulteriore bonus di 154,94 euro, legato però ai requisiti di reddito.

Per poterne beneficiare, il pensionato non deve superare i 9795,60 euro, mentre per i percettori coniugati i redditi cumulativi non devono oltrepassare la soglia dei 19593,21 euro.

APE volontaria: confermata la firma degli accordi entro la settimana

Sull'APE volontaria siamo tornati più volte negli scorsi giorni, per avvisare del possibile sblocco della situazione di stallo a breve termine. Nella giornata di ieri è arrivata un'ulteriore conferma da parte del governo. A ribadire che la situazione è in via di risoluzione è stato il Consigliere economico dell'esecutivo Marco Leonardi, che ha confermato le tempistiche rese note di recente.

"Per l'Ape volontaria si firmeranno gli accordi in settimana" ha spiegato Leonardi, ribadendo che "dovrebbe partire a inizio anno",

Gli ultimi commenti dal CODS sulla discussione della legge di bilancio 2018

Dal Comitato Opzione Donna Social si continua a seguire con attenzione l'evoluzione della discussione riguardante la legge di bilancio 2018, in attesa che arrivi il via libera sull'emendamento dedicato al cumulo gratuito dei contributi per opzione donna ed esodati. L'amministratrice Orietta Armiliato ha evidenziato che slitterà a domani 20 dicembre la verifica del testo in Aula. L'esame partirà alle 9.30 del mattino, mentre le votazioni dovrebbero iniziare alle ore 14.00.

A partire da quel momento l'esecutivo potrà porre la fiducia sulla Manovra, sebbene al momento non si può escludere che si verifichino ulteriori rinvii.

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione dei lettori nel caso desiderino aggiungere un nuovo commento nel sito in merito alle ultime novità. Mentre per ricevere le prossime notizie di aggiornamento sulle pensioni ricordiamo di utilizzare la funzione "segui" disponibile in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!