Le novità sulle #Pensioni ad oggi 30 dicembre 2017 vedono arrivare in Gazzetta Ufficiale la nuova Manovra, un passaggio che di fatto va ad approvare in via definitiva gli ultimi interventi sul comparto pensionistico [VIDEO]. Nel frattempo dal CODS si fa un nuovo punto della situazione evidenziando quale sarà il programma di lavoro per i primi mesi del prossimo anno, mentre sull'APE volontaria si registra un nuovo slittamento dell'opzione di prepensionamento al mese di febbraio 2018. Resta inoltre l'attesa per l'avvio della cosiddetta APE aziendale, una misura con la quella il costo del prestito pensionistico ventennale dovrebbe essere sostenuto dal datore di lavoro, qualora si verifichino situazioni di esubero.

Vediamo insieme tutti i dettagli nel nostro nuovo articolo di approfondimento sulle pensioni pubbliche.

La legge di bilancio 2018 pubblicata in Gazzetta Ufficiale

Con l'arrivo della nuova Manovra all'interno delle pagine della Gazzetta Ufficiale si arriva all'atto finale dell'iter legislativo riguardante le ultime modifiche all'impianto previdenziale, prima della nuova tornata elettorale. La LdB2018 è stata pubblicata sul numero 302 della G.U. risalente alla giornata di ieri 29/12. Con questo ultimo passaggio diventano così ufficiali tutti gli aggiornamenti di cui vi abbiamo parlato nelle ultime settimane in merito all'APE sociale e volontaria, alla Quota 41 e alla Rendita integrativa dei fondi pensione (RITA).

Pensioni anticipate e cumulo gratuito: dal CODS impegno per la misura e occhi puntati su piattaforma unitaria

"Non rinunciamo sicuramente a veder riconosciuta la possibilità di cumulare i propri contributi per chi è stato tagliato fuori da una legge che ha risolto solo parzialmente la questione, creando l’ennesima iniquità".

Lo ha affermato la fondatrice del Comitato Opzione Donna Social Orietta Armiliato attraverso un lungo post pubblicato nella giornata di ieri sulla bacheca del gruppo, per spiegare quale sarà l'ordine dei lavori per i prossimi mesi. Pur riconoscendo che non sono arrivati i risultati sperati, "qualcosa, anzi qualcosina, rispetto alla valorizzazione del lavoro di cura ha prodotto" ha spiegato l'amministratrice del CODS, ricordando che la Manovra prevede degli sconti contributivi per le donne con figli che desiderano accedere alll'APE sociale. Mentre gli occhi ora saranno puntati sulla piattaforma unitaria di Cgil, Cisl e Uil, che "non sarà archiviata, come ci è stato confermato qualche settimana fa anche da Domenico Proietti, Segretario Confederale UIL: da lì si ripartirà".

L'APE volontaria slitta a febbraio 2018

La pensione anticipata tramite APE volontaria [VIDEO] è destinata a slittare almeno a febbraio 2018, stante che nelle ultime settimane dell'anno non si è concretizzata l'attesa firma degli accordi tra Abi e Ania.

Senza la firma degli istituti bancari e assicurativi non è infatti possibile avviare le ultime pratiche riguardanti l'iter di approvazione della misura, che di fatto riguardano pochi passaggi burocratici da parte dell'Inps (che avrebbe già pronta la circolare attuativa) e del Ministero del Lavoro. Resta il fatto che dalla firma saranno comunque necessarie alcune settimane per gli ultimi adempimenti, pertanto a questo punto la data di avvio della misura slitterà inevitabilmente al mese di febbraio 2018.

APE aziendale e isopensione: gli ultimi aggiornamenti sui provvedimenti

Si è parlato meno, nelle ultime settimane, della cosiddetta APE aziendale, che dovrebbe partire assieme all'APE di mercato. Si tratta di una misura di prepensionamento finalizzata a consentire, in particolari condizioni, di ottenere l'uscita dal lavoro senza oneri per il richiedente a partire da 63 anni di età e 20 anni di contribuzione (gli stessi criteri dell'APE volontaria), mentre il costo dell'operazione sarebbe sostenuto dal datore di lavoro. La misura è pensata come alternativa alla cosiddetta isopensione (prevista con la Manovra Fornero), che prevedeva la possibilità per i datori di lavoro di pagare fino a quattro anni di contributi ai propri dipendenti per garantirne il prepensionamento. Con il definitivo decollo dell'APE volontaria previsto nei prossimi mesi, anche questa nuova opzione diventerà operativa e potrà essere messa alla prova dei fatti.

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione dei lettori nel caso desiderino aggiungere un nuovo commento nel sito in merito alle ultime novità che abbiamo riportato. Mentre per ricevere le prossime notizie di aggiornamento sulle pensioni [VIDEO] ricordiamo di utilizzare la funzione "segui" disponibile in alto, vicino al titolo dell'articolo. #Parola ai comitati #politica